Guarda anche:
Lost: asta per i pezzi pregiati del film

di Giuseppe Lamanna

Perdersi per ritrovarsi. Questa la filosofia alla base del telefilm che più di ogni altro ha incuriosito, appassionato e fatto discutere milioni di fan in tutto il mondo. Una serie in grado di regalare sorprese e colpi di scena, momenti incomprensibili e altri invece chiarissimi. Nel corso degli ultimi sei anni, Lost ha sicuramente diviso il pubblico in due correnti di pensiero: telespettatori di scienza (quelli che vogliono avere tutte le risposte) e di fede (quelli che non ne hanno bisogno). Ma sicuramente non ha mai lasciato indifferenti.

A pochi mesi dall'ultima puntata della serie creata da J.J. Abrams, da ogni parte della rete rimbalza la notizia di uno spin-off. Galeotto fu uno dei contenuti extra all'interno del dvd della sesta stagione. Si tratta di un inedito di 12 minuti dal titolo The new man in charge, che vede protagonisti Hurley (Jorge Garcia - Provino per Lost) e Ben (Michael Emerson - Provino per Lost) in qualità di nuovi numero 1 e 2 dell'Isola. Tanto è bastato a scatenare la fantasia dei fan, che ora reclamano a gran voce una nuova serie. Ma basterà? Già in passato sia (Matthew Fox Provino per Lost) sia i produttori della serie avevano escluso categoricamente eventuali spin-off. E da i vertici dell'ABC non arriva nessun commento. Per il momento, quindi, l'attesa è tutta riservata a questi dodici minuti inediti.

Però, nel frattempo, in rete i fan si sono scatenati a immaginare quali potrebbero essere gli spunti ideali per gli spin-off di Lost. Tra i più gettonati, proprio la storia di Hugo e Ben, come nuovi protettori dell'Isola. Da non sottovalutare, il fascino del personaggio di Sawyer (Josh Holloway - Provino per Lost ) visto molto bene sia come truffatore, sia come poliziotto in coppia con Miles. Molto quotato anche uno spin-off in pieno stile 24 che vede Sayid Jarrah nei panni di uno spietato killer al soldo di un'organizzazione segreta. Tanti vorrebbero una serie con protagonista la bella Kate (Evangeline Lilly - Provino per Lost), in una sorta di versione al femminile de Il fuggitivo. Per non parlare poi dei tanti personaggi minori, che forse avrebbero meritato più spazio, come per esempio l'eternamente giovane Richard Alpert (Nestor Carbonell) o lo stesso Jacob (Mark Pellegrino). Insomma, le idee per un eventuale seguito (ma anche più di uno) certo non mancano.