Guida Tv: scopri quando va in onda No Ordinary Family

Non sono i Fantastici Quattro ma potrebbero esserlo. Sono i Powell, Supereroi formato famiglia, protagonisti di No Ordinary Family, la serie Tv nuova di zecca targata Abc. Che Fox (canale 110 di Sky) ripropone in anteprima assoluta in Italia a tempo di record, a soli 8 giorni dalla programmazione USA. Tutti i mercoledì alle ore 22.

Indistruttibilità, velocità, telepatia e super intelligenza sono i poteri straordinari che una normalissima famiglia americana scopre di possedere in seguito a un incidente aereo. I due coniugi, Jim e Stephanie, hanno i volti noti di una coppia di attori come il Michael Chiklis di The Shield - non a caso già La Cosa nel film I Fantastici Quattro - e Julie Benz, tenera mogliettina del serial-killer Dexter. Con loro ci sono i due figli JJ (Jimmy Bennet, già visto in Everwood e Una mamma per amica) e Daphne (Kay Panabaker: Fame – Saranno famosi, Phil dal futuro, Zack e Cody al Grand Hotel).

Ecco la nuova scommessa della Abc che, dopo la chiusura anticipata di Flash Forward, punta nuovamente sullo “Shi Fi”. Stavolta, però, con un mix di generi che tiene insieme la saga familiare, la Fantascienza, uno stile fumettistico dichiaratamente ispirato ai Super Eroi e tanta ironia. Non a caso, se il creatore della serie è uno specialista in Family Drama (Greg Berlanti di Brother e Sister ed Ely Stone), nella squadra troviamo anche sceneggiatori che vengono dal Fantasy (Darren Swimmer e Todd Slavkin di Smallville).

L’intento dichiarato è quello di rivolgersi con lo stesso prodotto a segmenti di pubblico differente: quello più ampio delle famiglie e la nicchia degli amanti della fantascienza.
Di qui il generoso utilizzo  di stilemi classici del pop, come i fumetti dei Super Eroi in stile Marvel. Di quelli, per capirci, investiti anche loro dalla rivoluzione culturale degli anni ’60, secondo la massima di Stan Lee: “Super Eroi con Super Problemi”.  I richiami espliciti, al limite della citazione, rimandano così ai Fantastici Quattro, primo leggendario supergruppo di eroi nelle cui storie i problemi personali e familiari hanno uno sviluppo di pari importanza rispetto alle scene di azione e di avventura. 

E poi come non pensare a Gli Incredibili, rivisitazione ironica in computer animation del mito della famiglia di eroi in calzamaglia, stavolta costretti dallo Stato a vivere in incognito come dei pensionati per non turbare l’ordine pubblico. Idea che rende omaggio al  genio Alan Moore, creatore di Watchmen che, prima fumetto rappresenta una pietra miliare dell’evoluzione in chiave adulta del fumetto post-atomico di metà anni ’80.

E dopo fumetto, cinema e animazione 3D, ecco ora la famiglia Powell in TV. Una classica famiglia alle prese con i problemi di tutti i giorni - dalle difficoltà di coppia per i genitori ai problemi scolastici per i figli - che viene investita dai superpoteri. Occasione, questa, per ritrovare una nuova unità (e nuovi conflitti...) al proprio interno, calando il nucleo familiare nel bel mezzo di una situazione davvero poco ordinaria! Vediamo ora come se la caveranno i nosti eroi. O meglio, super-eroi.