di Linda Avolio


Non sono una spia. Sono una madre alla ricerca di suo figlio.


Rebecca “Becca” Winstone (Ashley Judd) è un ex agente della CIA che da anni vive una vita tranquilla e si divide tra il suo negozio di fiori e il figlio adolenscente Micheal (Nick Eversman), la sua unica grande ragione di vita.
I due sono molto legati, ed è per questo motivo che Becca è piuttosto turbata quando Michael le dice di essere stato ammesso a corso estivo a Roma.

Alla fine Becca acconsente, ma con la promessa di sentirsi al telefono ogni giorno. Per alcune settimane va tutto a gonfie vele: Michael è contento, si trova benissimo in Italia, e soprattutto chiama la madre molto spesso. Improvvisamente, però, il ragazzo non si fa più vivo, e Rebecca inizia a preoccuparsi.
Dopo qualche giorno di silenzio, la donna si convince che dev’essere successo qualcosa di grave, così prende il primo volo per Roma.

Becca usa le sue capacità di ex agente della CIA e si mette subito sulle tracce di Michael con la certezza che il ragazzo purtroppo è stato rapito. Ma da chi? E perché? Cosa c'entra Michael con l'intrigo internazionale che sembra celarsi dietro la sua scomparsa?
Ad aiutarla in territorio italiano (e non solo) sarà il suo amico e collega dell’Interpol Giancarlo Rossi (Adriano Giannini), mentre sul suolo francese la donna troverà un prezioso alleato nell’agente dei servizi segreti Dax Miller (Cliff Curtis) e nel suo team di stanza a Parigi.

La prima stagione di Missing – nuovo action thriller targato ABC che segna il ritorno di Ashley Judd in televisione – partirà su Fox lunedì 30 aprile alle 21:50.