di Linda Avolio


The Walking Dead, che ha rilanciato in tutto il mondo la moda degli zombie, è una gran serie, scritta, recitata e prodotta in modo superbo. D’altronde non è un mistero che da qualche anno a questa parte gli show che vanno in onda sui canali americani via cavo hanno spesso una marcia in più rispetto a quelli trasmessi in chiaro dai grandi network. Bastano pochi titoli come Mad Men, Il Trono di Spade, Spartacus e appunto The Walking Dead per rendere evidente la cosa.

Come tutte le serie di qualità degne di tale nome, uno dei punti di forza è proprio la scrittura, l’organizzazione del racconto: The Walking Dead è spesso accusato di essere uno show lento, dove su dieci episodi in otto non succede praticamente nulla. Ma è proprio la lentezza del dipanarsi della storia che rende così potenti i colpi di scena e soprattutto i cliffhanger dei finali di stagione.

E così eccoci qui, in spasmodica attesa dell’inizio del nuovo capitolo. Dopo il trailer di quattro minuti presentato allo scorso Comic Con, finalmente AMC – il canale via cavo che trasmette la serie in America – ha rilasciato un po’ di teaser, giusto per aumentare la salivazione dei fan.
Il primo è intitolato Shivers, e a ragione, perché alcune scene di The Walking Dead fanno veramente venire i brividi!



Il secondo teaser è invece intitolato Darkness: attenzione, perché gli zombie si nascondono al buio!



L’ultimo, infine, si chiama Resurrection, e il commento in voice over del vecchio Hershel è tagliente: Gesù aveva promesso la resurrezione dei morti…ma non credo che avesse questo in mente!