di Marco Agustoni

Alle volte capita che ci siano due franchise di successo, e che a qualcuno salti in testa la domanda: e se li incrociassi tra loro, che cosa ne verrebbe fuori? È accaduto, tanto per fare un esempio, con Alien e Predator, che hanno dato vita a una pletora di fumetti, film e videogiochi targati Alien vs Predator, in cui i protagonisti mostruosi delle due pellicole si incontrano e si scontrano, qualche volta anche con esiti interessanti.

Certo, bisogna fare attenzione che i due mondi in questione vadano d'accordo, altrimenti i risultati potrebbero essere imprevedibili. Cosa succederebbe, ad esempio, se si mixassero personaggi e ambientazioni de Il Trono di Spade, di cui è attualmente in onda la terza stagione tutti i venerdì su Sky Cinema 1, con quelli di alcune delle altre serie tv di maggiore successo del momento?

Il Trono di spade + The Walking Dead: Il Trono dei Morti Viventi - Prendete Il Trono di Spade, miscelatelo con The Walking Dead, e otterrete qualcosa di molto simile a L'armata delle tenebre di Sam Raimi. La storia: per mettersi in salvo dagli zombie che invadono gli Stati Uniti, Rick Grimes e la sua banda di sopravvissuti trovano il modo di teletrasportarsi nello spazio e nel tempo, e si ritrovano catapultati a Westeros. Solo che per sbaglio portano con sé anche uno zombie, che dà vita a quelli che diventeranno noti come gli Estranei. Per fermare l'invasione, lo sceriffo si allea con il guardiano della notte John Snow. I veri guai, però, cominceranno quando un morto vivente morderà per caso uno dei draghi di Daenerys Targaryen...

Il Trono di Spade + Boardwalk Empire = L'Impero di Spade - Quel disgraziato di Joffrey Baratheon (il suo gaudente predecessore, Robert, non avrebbe mai fatto una cosa simile) decide di bandire le bevande alcoliche da Westeros, gettando la popolazione di Approdo del Re nello sconforto. A rifornire di nascosto le taverne della Capitale eludendo i controlli della Mano del re, l'agente Nelson Van Alden, ci pensa però l'astuto contrabbandiere Nucky Thompson, che riesce a importare idromele dal continente di Essos grazie all'aiuto del popolo Dothraki. Ma il loro capo, il violento Khal Drogo, si fa sempre più avido e reclama una fetta più grossa della torta: il risultato non potrà essere che una guerra tra gangster all'ultimo sangue.

Il Trono di Spade + Dexter = Dexter Morghulis - In alto valyriano, lo sa bene Arya Stark, l'espressione "Valar morghulis" significa "Tutti gli uomini devono morire". La guardia reale Dexter Morgan prende questo detto un po' troppo alla lettera e, approfittando della sua carica, miete vittime senza mai farsi scoprire, uccidendo però solo i corrotti e i malvagi. Visto che però uccidere corrotti e malvagi ad Approdo del Re significa dimezzare la popolazione cittadina, il misterioso serial killer attira le attenzioni del braccio destro del re, Ned Stark, uno dei pochi uomini d'onore del posto, che stringe amicizia con Dexter senza sospettare di essere proprio sulle sue tracce.

Il Trono di Spade + Lost = Game of Lost - I nobili delle maggiori casate di Westeros partono tutti assieme per un viaggio verso Essos, ma lungo il tragitto la nave fa naufragio e l'equipaggio si ritrova bloccato su un'isola deserta, abitata da draghi, orsi polari e dai misteriosi Dothraki (che in lingua locale significa "gli Altri"). Tra i naufraghi si distinguono subito il responsabile Ned Stark e lo scavezzacollo Jaime Lannister, soprannominato Sawyer, mentre tra le diverse fazioni si scatena una guerra di potere per assumere il controllo del Trono di palme, un antico reperto in legno costruito dai primi abitatori dell'isola e, si dice, dotato di grandi poteri.

Che tra questi crossover ci sia l'idea giusta per dare vita a una nuova serie? Ahinoi, ne dubitiamo fortemente. Meglio piuttosto guardarsi gli originali, godendosi Il Trono di Spade e le altre serie tv citate nella loro inalterata bellezza...