di Linda Avolio


L’ottava stagione di Dexter procede inesorabile su FoxCrime HD ogni venerdì sera alle 23:00, e la fine è sempre più vicina.
Nonostante ciò, dopo i colpi di scena più inaspettati (uno su tutti: Debra che spara e uccide LaGuerta), gli autori sono nuovamente riusciti a stupirci con l’introduzione del personaggio interpretato da Charlotte Rampling, la dottoressa Evelyn Vogel.

Quella che infatti pensavamo essere la nuova LaGuerta, nel senso di “colei che è intenzionata a incastrare Dexter”, in realtà non solo è dalla parte del nostro letale eroe, ma addirittura ne è la madre spirituale, poiché è proprio lei l’ideatrice di quel codice di comportamento che il protagonista segue fedelmente e che l’ha aiutato a rimanere in vita finora.

Secondo quanto raccontato dalla dottoressa Vogel, l’idea del codice nacque quando Harry Morgan si rivolse a lei per chiederle consigli su come comportarsi con un Dexter giovanissimo ma già macchiato da quel passeggero oscuro che sarà parte integrante di lui per tutto il resto della sua esistenza. Ecco dunque spiegata la nascita del Codice di Harry, che in realtà sarebbe più corretto chiamare Codice di Evelyn, poiché è stata la neuropsichiatra a inventarlo.

Ma in cosa consiste il famigerato codice, che altro non è che una serie di linee guida su come incanalare gli impulsi omicidi di Dexter in modo soddisfacente per lui e utile per la società?

Le due regole fondamentali, quelle che non vanno mai trasgredite, sono “Mai farsi beccare in flagrante” e “ Mai uccidere un innocente”. La prima si spiega da sé: farsi cogliere mentre si sta uccidendo qualcuno equivale a finire dritto in carcere e, molto probabilmente, a ricevere una condanna a morte.
La seconda, altrettanto chiara, è quella che rende Dexter una sorta di giustiziere, poiché lui non uccide innocenti, ma solo persone che hanno colpito senza motivo, solo per il gusto personale di veder soffrire le proprie vittime o per vantaggi materiali.
Via libera dunque alla caccia ad assassini seriali (meglio ancora se al di fuori del radar delle forze di polizia), ma via libera anche a killer che hanno ucciso solo una volta ma che, secondo Dexter, sicuramente potrebbero farlo di nuovo. Ecco spiegato il motivo per cui il nostro eroe fa delle ricerche così approfondite se ha dei dubbi su una delle sue potenziali vittime.

A oggi queste due sono le uniche regole che conosciamo con certezza, ma di sicuro ce ne sono altre, e ognuna a sua volta sarà composta da diversi punti.
Quello che però sappiamo con sicurezza, dal momento che è la stessa dottoressa Vogel a rivelarlo a Dexter, è che la regola numero uno ha la priorità sulla numero due. In poche parole, ciò che conta davvero è non farsi catturare o scoprire, e in situazioni particolari, che metterebbero a rischio la regola numero uno, è teoricamente possibile trasgredire la numero due.

Le regole, però, sono fatte anche per essere trasgredite, infatti ci sono svariate occasioni in cui il protagonista si prende la libertà di interpretare le direttive del Codice di Harry. Ciò comunque non sminuisce l’importanza del suddetto codice: senza di esso, Dexter sarebbe o in prigione, o sarebbe morto.
Magari, ironia della sorte, per mano di un “collega”.


L’appuntamento con l’ottava stagione di Dexter è ogni venerdì sera alle 23:00 su FoxCrime HD.