di Linda Avolio


I fan di The Walking Dead attendevano il ritorno del Governatore da ben cinque episodi, e la loro pazienza è stata ampiamente ripagata, perché la quarta stagione della serie non solo ha riportato in scena uno dei villain più riusciti degli ultimi anni, ma addirittura gli ha dedicato ben due episodi, il sesto e il settimo, in una sorta di minifilm/spin-off con al centro l'ex comandante in capo di Woodbury.


In “L'esca” abbiamo visto cos'è successo a Philip Blake/Brian Heriot dopo il finale del terzo capitolo televisivo della serie campione d'ascolti di casa AMC, ma soprattutto abbiamo visto il personaggio interpretato da un ottimo David Morrissey sotto un'altra luce.

Il Governatore, dunque, non è solo un sadico bastardo: è anche un sadico bastardo, e senza dubbio ha qualche turba mentale, ma è anche un essere umano capace di provare sentimenti. E poi c'è il suo bisogno di tenere al sicuro a tutti i costi le persone che si fidano e si affidano a lui, un bisogno che probabilmente nasce dal fatto di non essere riuscito a salvare la moglie e la figlia.
Non è dunque un caso che Brian/Philip si affezioni alla piccola Meghan, a sua madre Lilly e alla sorella di quest'ultima, Tara. Forse questa volta con loro le cose andranno meglio. Forse riuscirà a tenerle al sicuro.

Nel settimo episodio, “Peso morto”, vediamo però che è proprio il desiderio di tenere al sicuro la sua nuova famiglia a spingerlo a tornare a commettere quegli atti che ce lo hanno fatto tanto odiare la scorsa stagione.

Quando Brian/Philip uccide Martinez ripete più volte di non provare piacere in quel gesto, addirittura dice di non volerlo fare, lasciando intendere che in certi casi l'omicidio è una di quelle cose che un uomo deve fare nonostante tutto e tutti per proteggere le persone a lui care. Ed è questo stesso motivo a spingerlo a eliminare anche il povero Pete, considerato “troppo eticamente e moralmente corretto”, dunque debole.
Quando si combatte per sopravvivere, d'altronde, giusto e sbagliato sono solo parole che rimandano a due possibili finali: la vita o la morte. Se sopravvivi significa che hai fatto la cosa giusta, altrimenti...

Il Governatore, dunque è tornato, e possiamo leggere nei suoi occhi, anzi, nel suo occhio (!), che sarà nuovamente una spina nel fianco di Rick e compagni.


L'appuntamento con l'ultimo episodio della prima metà della quarta stagione di The Walking Dead è per lunedì 2 dicembre alle 22:45 su Fox HD.