di Linda Avolio


In principio fu Murder House (casa degli omicidi), poi ci fu Asylum (manicomio), e ora è il momento di Coven (congrega di streghe): la terza stagione di American Horror Story è finalmente pronta a debuttare anche in Italia, precisamente su Fox HD alle 22:45 il 14 gennaio, e i fan della penisola non vedono l'ora di tornare a farsi terrorizzare dalla premiata ditta Murphy & Falchuk.


Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore, per me si va tra la perduta gente

Non siamo all'inferno, ma quasi. La “città dolente” in cui sono ambientate le vicende di Coven è New Orleans, la metropoli più grande (e famosa) della Lousiana. Una terra ricca di storia, di leggende e di superstizioni.
La “perduta gente”, invece sono i personaggi dello show. Anche quest'anno, il cast è ricco di grandi nomi, a partire da quello della veterana Jessica Lange (vera e propria colonna portante della serie), passando per quelli di Kathy Bates e Angela Bassett. Un terzetto davvero esplosivo.

New Orleans, ai giorni nostri. La giovane Zoe Benson (Taissa Farmiga), lascia in fretta e furia la sua famiglia, la sua città e la sua vita precedente e fa il suo ingresso nella rinomata "Miss Robichaux's Academy for Exceptional Young Ladies". Il motivo è presto detto: Zoe è una strega, e per imparare a usare al meglio i suoi poteri ha bisogno di un'istruzione particolare, ma soprattutto ha bisogno di stare in un posto in cui sarà veramente protetta.

Ma protetta da chi, o da cosa? Ci pensa Cordelia Foxx (Sarah Paulson), la direttrice dell'accademia, a spiegarle cosa sta succedendo. La scuola venne fondata al termine dei processi alle streghe di Salem (1692/1693), e venne creata per garantire un futuro sicuro alle discendenti delle donne morte sul rogo durante le persecuzioni.
Un tempo l'istituto era al completo, ma oggi ci sono solo altre tre studentesse oltre a Zoe: l'arrogante stellina del cinema Madison Montgomery (Emma Roberts), l'eterna arrabbiata Queenie (Gabourey Sidibe), e la dolce e un po' inquietante Nan (Jamie Brewer).

Dopo un periodo di relativa calma, ora le streghe di New Orleans sono nuovamente in pericolo. Pare che una giovane di nome Misty Day (Lily Rabe) dotata della capacità di riportare in vita i morti sia stata bruciata sul rogo dalla sua stessa comunità, convinta che quello fosse un dono del Maligno e non del Signore.

E' questo il motivo che spinge Fiona Goode (Jessica Lange), madre di Cordelia e Suprema (la strega con più poteri, quella che prende decisioni per l'intero gruppo) a tornare a New Orleans.
Fiona sarà anche una donna completamente concentrata solo su se stessa, egoista e ossessionata dalla gioventù ormai sfiorita, ma è pur sempre la Suprema in carica, dunque è suo dovere salvaguardare la congrega.

Altri pericoli, però, attendono le discendenti delle streghe di Salem, e il maggiore di questi è senza dubbio la potente regina del voodoo Marie Laveau (Angela Bassett), da sempre in rotta con le rivali bianche (solo di pelle, non di magia!). Una vera spina nel fianco di Fiona e del suo gruppo.
E poi c'è la misteriosa e letale Madame Delphine LaLaurie (Kathy Bates), la nemesi della sopracitata voodoo queen, che dagli anni trenta del diciannovesimo secolo si ritrova improvvisamente catapultata ai giorni nostri: come  diavolo sarà mai possibile? E perché?

Ci sono infine altri personaggi che saranno fondamentali per la storia che si dipanerà lungo i tredici episodi di Coven: Myrtle Snow (Frances Conroy), in rotta con Fiona fin dai tempi dell'accademia, Kyle Spencer (Evan Peters), che avrà la (s)fortuna di innamorarsi di Zoe, Spalding (Denis O'Hare), l'inquietante maggiordomo muto della Miss Robichaux, e Hank Foxx (Josh Hamilton), l'apparentemente inutile e insignificante marito di Cordelia.

Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate (a far parte della congrega!)


L'appuntamento con il primo episodio di American Horror Story: Coven è per martedì 14 gennaio alle 22:45 su Fox HD.