di Linda Avolio


The Following is back. La cosa non stupisce nessuno, anche perché si era parlato di rinnovo già dopo la messa in onda dei primi episodi più o meno un anno fa, ma c'è un gigantesco “ma”: ma che diavolo potrà mai succedere in questo secondo capitolo, che debutterà su Fox Crime HD martedì 4 febbraio alle 21:50?

E' un “ma” non da poco, specialmente se consideriamo il fatto che: a) più di metà dei personaggi regular e recurring della prima stagione sono stati fatti fuori in corso d'opera; b) Joe Carroll è saltato in aria nel finale; c) l'ultimo episodio si chiudeva con Ryan e Claire accoltellati molto probabilmente a morte da Molly, l'ex fiamma di Hardy che in realtà si è poi rivelata essere una seguace del professore killer.

Sono problemi non da poco, starete pensando. E invece no. Quello del cast è un problema che in realtà non è assolutamente un problema: Kevin Bacon c'è, James Purefoy c'è, e ci sono anche Shawn Ashmore e Valorie Curry, i veri survivor della prima stagione.
Per il resto: stagione nuova, cast nuovo, ma chi ha visto la saga di Scream sa bene che Kevin Williamson (ndr, il creatore di The Following) è abituato a fare tabula rasa.

Anche la morte di Carroll non è un problema. Perché, udite udite: Carroll non è morto! Davvero qualcuno di voi aveva pensato che la nemesi del protagonista sparisse così, in una banale esplosione?  Se lo avete pensato vergognatevi, perché ormai dovreste saperlo: il cattivo muore sempre tre o quattro volte prima di morire definitivamente.

Lo stesso discorso è applicabile al protagonista: farlo fuori non avrebbe senso, quindi dormite pure sonni tranquilli, perché Ryan Hardy è ancora tra noi. Per Claire, invece, il discorso è un po' più complicato: potrebbe essere viva, potrebbe essere morta. Lo scoprirete solo guardando il primo episodio della seconda stagione.

Ma cosa dobbiamo aspettarci dal ritorno di The Following? Ogni accenno alla trama, anche il più piccolo, sarebbe a rischio spoiler, dunque vi basti sapere che la seconda stagione vedrà nuovamente contrapporsi Carroll e Ryan: il primo non si sa bene dove sia e come abbia fatto a sopravvivere, il secondo sa bene che il professore killer ha più vite di un gatto, e farà di tutto per trovarlo.

Quella tra i personaggi di Bacon e Purefoy, però, non sarà una sfida a due: non solo rivedremo l'agente Weston e Emma, come accennato alcune righe sopra, ma ci sarà anche un nuovo gruppo di seguaci di Carroll disposti a tutti pur di servire e onorare il loro leader.

Completano il cast della seconda stagione Jessica Stroup, che interpreta Max Hardy, la nipote di Ryan, un'agente della divisione di intelligence della polizia di New York; Connie Nielsen, che interpreta Lily Gray, una sopravvissuta a uno degli attacchi dei seguaci di Carroll, a cui Ryan si avvicinerà molto; Sam Underwood, che interpreta Luke, un adepto del professore killer piuttosto particolare e piuttosto disturbato; Valerie Cruz nei panni dell'agente Gina Mendez; Camille de Pazzis nel ruolo della seguace Gillian, e Tiffany Boone nei panni della giovane e dolce Mandy Lang.

Tra i recurring ci saranno inoltre Carrie Preston (la mitica Arlene di True Blood), Keith Carradine (l'agente speciale Frank Lundy di Dexter) e Jacinda Barrett (già vista nella serie Suits) che saranno rispettivamente Judy, una grande fan di Carroll, Barr, un amico di vecchia data di Hardy, e Julia, una donna misteriosa dal fascino disarmante.


L'appuntamento con il primo episodio della seconda stagione di The Following è per martedì 4 febbraio alle 21:50 su Fox Crime HD.