di Linda Avolio


Amanti dei procedurali puri, preparatevi a fare i salti di gioia, ma soprattutto preparate litri e litri di caffè, perché da sabato 22 febbraio a domenica 2 marzo Fox Crime +2 diventerà 100%NCIS, dunque la casa di NCIS – Unità anticrimine, con una supermaratona non stop, per un totale di nove stagioni in nove giorni.

Un ripasso niente male per i fan di vecchia data, ma anche un'occasione unica per quelli che hanno iniziato a guardare la serie solo di recente. In ogni caso, un sogno che diventa realtà, perché ammettiamolo: un canale tematico (anche se “solo” per nove giorni) con le repliche degli episodi di uno degli show più seguiti di sempre non solo negli U.S.A. ma anche nel resto del mondo è un'occasione ghiotta per ogni seriofilo (comunemente chiamato anche “malato di serie tv”).


Ma come prepararsi ai duecento e più episodi che stanno per arrivare? Beh, se seguite NCIS fin dagli albori probabilmente potreste scriverci un libro, dunque a voi non rimane altro che mettervi comodi sul divano, staccare il telefono, darvi malati al lavoro, munirvi di numerosi litri di caffè, e il gioco sarà fatto.

Per chi invece si avvicina per la prima volta alla serie, ecco alcune informazioni di base. Anzitutto, lo show creato da Donald P. Bellisario (AKA il papà di Magnum P. I.) nasce come spin-off di JAG – Avvocati in divisa (1995 - 2005), un altro degli storici prodotti di punta del network statunitense CBS.

Se JAG era incentrata sulle vicissitudini di un gruppo di avvocati militari americani del Judge Advocate General's Corps, NCIS si concentra invece sul lavoro della principale squadra di agenti speciali dell'agenzia federale Naval Criminal Investigative Service, che si occupa di casi criminali o investigativi in cui sono implicati membri del Corpo della Marina Militare degli Stati Uniti o del Corpo dei Marines.

La squadra in questione, denominata Major Case Response Team (MCRT), ha sede al Washington Navy Yard di Washington, e al suo comando c'è l'agente speciale supervisore Leroy Jethro Gibbs (Mark Harmon).

Sotto di lui ci sono l'agente speciale di chiare origini italiane Anthony "Tony" DiNozzo (Michael Weatherly), l'agente speciale esperto di informatica Timothy McGee (Sean Murray) e, fino alla decima stagione, l'agente speciale Ziva David (Cote de Pablo), un'agente del Mossad (i servizi segreti israeliani) assegnata all'NCIS dopo l'assassinio dell'agente Speciale Caitlin "Kate" Todd (Sasha Alexander) verso la fine della seconda stagione.
Ziva, a sua volta, sarà sostituita nell'undicesima stagione dall'agente Eleanor "Ellie" Bishop (Emily Wickersham), un'analista dell'agenzia NSA (National Security Agency).

Durante lo svolgimento delle indagini, la squadra di Gibbs è assistita dal medico legale Donald "Ducky" Mallard (David McCallum), dal suo fidato secondo assistente Jimmy Palmer (Brian Dietzen), che durante la prima stagione ha sostituito Gerald Jackson (Pancho Demmings), e dalla bizzarra analista forense Abigail "Abby" Sciuto (Pauley Perrette).
Se Criminal Minds ha i colori di Penelope Garcia (Kirsten Vangsness), NCIS ha il nero dello stile goth di Abby, e sarebbe davvero interessante veder lavorare insieme questi due personaggi, così diversi eppure così simili. Vertici di CBS, ci rivolgiamo a voi: a quando una webserie incentrata sui personaggi di Perrette e Vangsness?


Nella speranza di vedere un giorno quello che avrebbe tutte le potenzialità per essere uno show comedy con i fiocchi (sognare non nuoce!), vi ricordiamo che l'appuntamento con la supermaratona delle prime nove stagioni di NCIS su Fox Crime +2 partirà sabato 22 febbraio e si concluderà domenica 2 marzo, giusto in tempo per l'inizio del decimo capitolo della serie, che debutterà lunedì 3 marzo.