di Eva Perasso

Settembre 2014, parte attesissima la diciottesima edizione di South Park (che andrà in onda in Italia su Comedy Central). Ma cosa accadeva quando il cartone creato da Trey Parker e Matt Stone era solo un'idea e qualche bozza nei loro quaderni e Pc? I fan di vecchia data forse conosceranno qualche antefatto, ma la storia dei piccoli personaggi canadesi vanta alcuni retroscena davvero succosi. Che Upproxx, il magazine per gli aficionados di serie tv, mette tutti insieme, a partire da come nacquero i primi personaggi della fortunata serie.

Gli esordi da cartoonist - Correva l'anno 1992 quando Trey Parker, al college, faceva i suoi primi esperimenti nel mondo dell'animazione e dei disegni e con foglio penna e pastelli creava il suo primo cartone: raccontava in modo crudo e ironico la storia americana, dallo sbarco delle tre caravelle in avanti. Questo cartoon molto artigianale gli valse lo Student Academy Award.

Il video del primo cartone di Parker



Guerrilla festival - Pochi anni dopo, era il 1996, Parker e Stone cercano di portare al Sundance Festival una loro creazione: “Cannibal! The Musical”, nato ancora una volta al college, era un film che raccontava la storia di Alfred Packer, un cannibale che, mentre viaggiava con un gruppo di minatori verso lo Utah, mangiò tutti i suoi compagni di viaggio. Ma il Sundance non rispose alla coppia dietro a South Park, e allora i due (che nel film facevano anche gli attori) decisero di affittare, a pochi passi dal jet set dell'evento, una sala di un hotel, dove proiettarono il musical per tutta la durata della manifestazione. Questa loro azione di guerrilla venne notata da Mtv, che filmò una parte del lavoro, e fu la rampa di lancio del loro successo: il musical viene rappresentato tuttora in tutto il mondo.

Lo spirito cattivello del Natale - Sempre negli anni Novanta, prima dell'arrivo della prima delle fortunate edizioni di South Park, i piccoli personaggi irriverenti facevano capolino in una animazione in stop motion creata all'università del Colorado dalla coppia Parker/ Stone: si chiamava “The Spirit of Christmas”.

The Spirit of Christmas



Quello sgambetto con Michael Moore - Quando Michael Moore girava il suo documentario sul massacro della Columbine High School “Bowling at Columbine”, chiamò a testimoniare anche Matt Stone, che arriva proprio da quei luoghi. Ma il montaggio dell'intervista e la manipolazione delle sue parole non piacquero a Stone, tanto che in un episodio di South Park di qualche anno dopo che racconta i fatti di Occupy, Moore viene deriso, fisicamente e ideologicamente. La vendetta per i due autori è un piatto che va servito freddo.