La serie creata dalla celebre producer Shonda Rhimes (Grey’s Anatomy, Le regole del delitto perfetto) è uno dei maggiori successi televisivi d’America con una media di 10 milioni di spettatori, vantando anche il record dei commenti sui social media (300.000 tweet per episodio).

 

Dopo quattro stagioni ricche di scandali elettorali, missioni sotto copertura e rapimenti, la coppia televisiva più famosa di Washington è uscita allo scoperto e si è dichiarata al mondo intero. Il presidente degli Stati Uniti, Grant (Tony Goldwyn, Ghost) ha deciso di porre fine al suo difficile matrimonio con Mellie (Bellamy Young) per stare finalmente con Olivia Pope (Kerry Washington, Django).

 

Cosa succederà ai due innamorati ora che hanno deciso di vivere la loro storia alla luce del sole?  Sicuramente dovranno fare i conti col desiderio di rivalsa di Mellie che potrebbe ambire anche lei allo Studio Ovale nelle prossime elezioni. Molti commentatori d’oltreoceano hanno immaginato parallelismi fra il suo personaggio e la vera ex-first lady Hillary Clinton. Shonda Rhimes non ha smentito, d’altra parte la producer non ha mai nascosto di ispirarsi all’attualità. Nella passata stagione l’episodio intitolato La sedia balzò agli onori delle cronache extra-televisive per un riferimento esplicito alle recenti brutali aggressioni della polizia nei confronti dei neri americani.

 

Il primo episodio della nuova stagione si aprirà con la visita ufficiale negli Usa della principessa dell’immaginario stato di Caledonia. Il viaggio si trasforma presto in tragedia con la morte della nobildonna in un incidente molto simile a quello di Lady Diana. Olivia viene assunta per sistemare la situazione e assicurarsi che la vita privata della famiglia reale resti tale.

 

Come sanno i numerosi fan di Scandal, Olivia Pope –sempre impeccabile con le sue famose borse Prada- è ispirata a una figura reale ovvero Judy Smith, crisis management consultant  alla Casa Bianca.  Nell’evenienza di una situazione imbarazzante o una crisi da gestire la  Smith interveniva per proteggere l’immagine pubblica delle élites del paese. Inutile dire che tra le situazioni da affrontare ci fossero spesso scandali sessuali. Non a caso Judy Smith ebbe un ruolo nell’affare Lewinsky e sono celebri le foto in cui la donna trascinava via dalle grinfie dei giornalisti l’ex stagista implicata nel sexgate di Bill Clinton.

 

La protagonista di Scandal, Kerry Washington è attesa dal pubblico e dalla critica americana per il suo nuovo tv movie HBO intitolato Confirmation in cui interpreta Anita Hill, la donna che accusò di molestie sessuali il giudice Clarence Thomas subito dopo la sua elezione alla Corte Suprema. 

 

Fanno parte del cast di questa quinta stagione di Scandal anche Darby Stanchfield (NCIS), Joshua Malina (The West Wing), Scott Foley (True Blood, Grey’s Anatomy), e Portia de Rossi (Arrested Development), nota alle cronache rosa per essere la moglie della celebre presentatrice tv Ellen DeGeneres.