Quando guadagnano le star delle serie tv? A rivelarlo è la consueta classifica di Variety, che ha svelato i guadagni dei paperoni della televisione. Questo è un periodo d’oro per le serie televisive: tanti premi, boom di telespettatori, ma soprattutto diverse star di Hollywood che hanno deciso di prestare il loro volto per qualche serie tv. Di conseguenza il volume d’affari è alto e con esso gli stipendi degli attori che stanno diventando sempre più delle vere celebrity.

Variety, rivista americana specializzata nello spettacolo, ha condotto una ricerca per scoprire quali sono gli attori di serie tv più pagati, stilando una classifica molto interessante in cui viene stimato il guadagno per episodio.  I vincitori sono, ancora una volta, gli attori di The Big Bang Theory, pagati  un milione di dollari a puntata, fra questi Jim Parsons e la biondissima Kaley Cuoco. Guadagni al top anche per le Gilmore Girls: le attrici Lauren Graham e Alexis Bledel infatti prenderanno 750mila dollari ad episodio per tornare ad interpretare mamma e figlia. Netflix infatti sta per rilanciare lo show con Una mamma per amica: di nuovo insieme.

Fra gli attori con gli stipendi più alti troviamo anche Kevin Spacey, che nei panni del perfido presidente americano ha portato a casa 500mila dollari, la stessa cifra guadagnata dalle star di Game of Thrones. Ultima della classifica Gina Rodriguez che per recitare in Jane the Virgin prende circa 60mila dollari a puntata. Infine troviamo altre tre serie tv amatissime, ossia Le Regole del Delitto Perfetto, Scandal  e Empire.  Le protagoniste Viola Davis e Kerry Washington hanno chiesto 250mila dollari a puntata, mentre Taraji P. Henson ne guadagna “solo” 175mila.

Insomma: sembra proprio che per gli attori delle serie tv sia iniziato un periodo d’oro che non accenna a fermarsi. L’esempio ci arriva da Big Bang Theory dove gli attori protagonisti non ci pensano proprio a lasciare i loro personaggi. Primo fra tutti Jim Parsons che con un milione di dollari a puntata ha affermato di non annoiarsi mai quando interpreta Sheldon Cooper. “Interpretare Sheldon non mi annoia mai” ha svelato qualche tempo fa in un’intervista “Voglio dire, dal primo momento in cui ho letto il pilot, è stata la cosa che mi ha attratto di più. […]Dio sa perché. Probabilmente mi trasmette qualcosa di molto strano a livello psicologico. Quel tizio? Davvero? Sì, sì l’ho fatto. Mi piaceva come parlava, ed è una cosa che mi piace ancora”.

Stesso discorso per Kevin Spacey, che con House of Card ha aumentato, se possibile, la sua fama di attore. Il suo Frank Underwood, un presidente degli Stati Uniti cinico e pronto a tutto per il potere, ha conquistato tutti, persino Barack Obama e il premier Matteo Renzi che ha confidato di essere un fan della serie tv.