In America This is us è finora la vera grande rivelazione della nuova stagione televisiva.I dati parlano chiaro: un trailer che da maggio ha totalizzato ben 127 milioni di visualizzazioni sui social network, recensioni entusiaste di tutta la stampa USA e una platea di più di 10 milioni di spettatori per il primo episodio fanno di questa serie la sorpresa televisiva dell’anno.

 

I critici americani parlano del grande ritorno in Tv del genere dramedy, ovvero un riuscito mix di drama e comedy, ingredienti base per una storia in cui tutti possono rispecchiarsi e riconoscere il sapore dolce e amaro delle proprie vite. Niente super eroi, zombie, cinici avvocati o investigatori privati. Stavolta si parla di gente comune che vive una vita normale, con una scrittura semplice ma capace di attirare il pubblico.

 

Il creatore di This is Us, Dan Fogelman (Rapunzel, Cars e Crazy, stupid love), ha dichiarato di essersi ispirato a Kramer contro Kramer e Voglia di Tenerezza e a serie Tv come Brothers & Sisters e Parenthood. La sfida è stato raccontare la vita senza orpelli perché “This is real, this is complicated, this is life“, come recitava la campagna promozionale americana.

 

In This is Us incrociamo le vite parallele di 5 personaggi che festeggiano il loro 36° compleanno in diverse città degli Stati Uniti. Una coppia in attesa di un difficile parto trigemino, l’attore belloccio stanco di una carriera televisiva insulsa, un businessman alla ricerca del padre che lo abbandonò appena nato e una ragazza gravemente obesa. Nell’emozionante finale del primo episodio scopriremo che il compleanno non è l’unica cosa che i personaggi hanno in comune.

Sarà difficile per gli spettatori frenare la commozione nel condividere le gioie e i fallimenti quotidiani dei protagonisti di This is us: storie di perdono, coraggio e speranza in cui tutti potranno identificarsi.

 

Nel cast spiccano Milo Ventimiglia (Heroes, Una mamma per amica, di cui si sta girando il reboot), Sterling K. Brown, fresco vincitore dell’Emmy per American Crime Story), la cantante e attrice Mandy Moore, Justin Hartley (Smallville) e in uno straordinario cameo il veterano Gerald McRaney, famoso per il telefilm Simon e Simon e visto di recente anche in House of cards