Il telefono cellulare ha cambiato radicalmente gli usi e costumi della società occidentale, e con essi anche il cinema. Ma se in sala i rumorosi aggeggi infernali è meglio tenerli ben spenti, sullo schermo si moltiplicano sempre più. E sono moltissimi i film degli ultimi anni a essere praticamente inconcepibili senza la presenza del telefonino. Seguendo quest'idea, qualche tempo fa sul sito Collegehumor provarono a immaginare un episodio della serie tv 24 ambientato nel 1994, prima della diffusione dei "mobiles".

Ribaltando questa stessa idea, stavolta gli autori di Collegehumor si sono chiesti: come sarebbero andate le cose in alcuni notissimi film se i personaggi avessero avuto l'opportunità di usare un telefonino? L'unica risposta certa è: questi film sarebbero andati molto diversamente. E in alcuni casi, sarebbero durati ben poco. Ecco l'elenco di film coinvolti, e i loro "nuovi finali".

Forrest Gump: Forrest sta per iniziare un monologo dalla panchina, quando riceve una telefonata di Jenny che lo avverte: "abito proprio dietro l'angolo, puoi venire a piedi". Fine.

The Blair Witch Project: la protagonista dice "ci siamo persi, ma è tutto ok, ho appena mandato un sms a mia madre, dice che sarà qui tra pochissimo". Fine.

Labyrinth: Sarah si ritrova di fronte all'impossibile indovinello per scoprire la strada per il centro del labirinto, e dice "ma che mi frega, io ho Google Maps". Fine.

Le pagine della nostra vita: suona il cellulare di Allie, è Noah che le dice "credo che tua madre stia tenendo tutte le lettere che ti sto scrivendo, ti aspetto qui fuori in macchina". Fine.

Mamma ho perso l'aereo: Kevin riceve una telefonata da sua madre, gli dice "Kevin, sono mamma, vai a casa di un amico". Fine.

Romeo e Giulietta: messaggio in segreteria: "Ciao Romeo, sono Giulietta. Stasera metterò in scena la mia finta morte, quindi non dare di matto o cose simili." Fine.

Fight Club: subito dopo il primo pestaggio, il protagonista decide di telefonare a Tyler Durden: toh, il messaggio in segreteria ha la sua stessa voce. Fine.