Vi siete mai lamentati di chi guida la metro? Troppo veloce, troppo lenta, troppe frenate? Beh, se pensate che sia una cosa facile da oggi potete cimentarvi anche voi. Il sito dell'ATM, l'azienda dei trasporti milanesi, offre infatti un giochino online per testare le proprie capacità come conducente di metropolitana. Così potrete scoprire che magari è meno facile di quanto pensiate. Perchè oltre alla velocità, alle stazioni, alle porte da chiudere, il fattore chiave da tenere sott'occhio è lo stress dei passeggeri.

Questo è solo uno dei tanti servizi offerti dai siti web delle metropolitane in Europa. Stanchi di offrire soltanto gli orari dei treni, i siti delle principali metropoli stanno sviluppando forme di servizi che sfruttano le potenzialità della rete e allargano l'offerta agli utenti. I sistemi per calcore il percorso più breve (o più veloce) sono ormai già vecchi e le aziende pubbliche si divertono a trovare nuovi strade. Sempre sul sito dell'ATM è stato aperto un blog con lo scopo di raccontare la natura sempre più multietnica di Milano. In una città in cui le lingue e le culture degli utenti dei mezzi pubblici vanno a moltiplicarsi trovare una forma di comunicazione che possa rivolgersi a tutti diventa un problema prioritario.

Ma non è solo Milano a lavorare sulla rete. Più ludicamente la società di trasporti di Berlino offre sul proprio sito un sistema di incontri. A chi non è mai capitato di incrociare uno sguardo, carico più o meno di malizia, a bordo della metropolitana. Quella volta vi è mancato il coraggio di attaccare bottone? Il sito della BVG, la metropolitana di Berlino, vi offre una seconda opportunità. Inserite come e quando vi siete presi una cotta per una passeggera o un passeggero e forse avrete la fortuna di reincontrarvi.

A Parigi il sito della RATP offre invece la possibilità di candidarsi per un provino da suonatore ambulante. La capitale francese infatti non ha nulla in contrario a che si suoni uno strumento nelle stazioni della metro. Basta avere l'accredito. E per ottenerlo bisogna dimostrare le proprie capacità musicali passando un provino di selezione. Magari può sembrare un po' limitante, ma d'altra parte per suonare su quello che viene definito "il palcoscenico più prestigioso al mondo" ci può anche stare.
Sui suonatori nella metro di Parigi, tra l'altro. un allora giovane Luc Besson ha girato uno dei suoi film più belli, Subway, di cui qui sono potete vedere un estratto.