di Massimo Vallorani

Se per la maggior parte delle persone l'espressione arte contemporanea, è ancora una forma d’espressione artistica incomprensibile e imperscrutabile, certamente parlare di arte virtuale può far correre il rischio di scatenare delle ulteriori perplessità da parte del grande pubblico e le ire dei difensori "passatisti" dell'arte museale. Eppure tentare di capire le forme attuali che l'arte sta esprimendo significa in certo qual modo calarsi nei nuovi gusti, nell'estetica e nei linguaggi dei nuovi media. E' questo l'obiettivo evidente della mostra dal titolo Rinascimento Virtuale nata nell'ambito del Festival della creatività e allestita negli spazi della Sezione Antropologica del Museo delle Scienze Naturali di Firenze (dal 21 ottobre al 7 gennaio 2009).

Rinascimento Virtuale ha nei suoi intenti quello di creare un contrasto culturale tra l’etnografia, l’antropologia, le testimonianze creative dei primordi, e le avanguardie artistiche contemporanee che nascono e vivono solo nei Mondi Virtuali e nei Social Media. Lo scopo ultimo è portare nel “mondo reale” quello che altrimenti adesso sarebbe fruibile solo in virtuale/digitale, facendo emergere gli esempi più significativi dell’arte che vive nei network come Flickr, MySpace o Facebook . Ma è soprattutto nell'universo sintetico di Second Life. che stanno nascendo nuove forme espressive d'arte quali l’Impressionismo digitale, il Postkitsch, il New Pop, l’Avatar Art, l’Iperformalismo, l’Ultranaif. Stili che non hanno ancora trovato dei riferimenti sicuri nell'immaginario artistico ma vivono e si espandono nel mondo virtuale. E ora, grazie a questa mostra, si aprono al grande pubblico.

Rinascimento Virtuale - l'arte in Second Life e nei Virtual Worlds
Dal 21 ottobre 2008 al 7 gennaio 2009
Museo di Storia Naturale - Sezione Antropologia
Firenze, Via del Proconsolo 12
Orari: lun - ven dalle ore 9 alle 13. Sab– dom dalle ore 9 alle 19.
Web: rinascimentoviruale