di David Saltuari

Ashton Kuchter ha vinto la sua sfida contro la CNN. L'attore, marito di Demi Moore e twitterario fondamentalista, aveva sfidato il network di informazioni a chi riusciva a sfondare per primo la simbolica soglia di un milione di followers su Twitter (qui il canale della CNN), la celebre piattaforma di microblogging. L'attore aveva lanciato la sfida pochi giorni fa, attraverso questo video nel quale si stupiva come una sola persona potesse racimolare un seguito più vasto di un intero network. La CNN non è stata a guardare. Il suo volto più noto, Larry King, ha raccolto la sfida e, in questo video, non le ha certo mandate a dire all'attore.

Alla fine ha vinto Kutcher e la prima a darne la notizia è stata proprio la CNN, in questo pezzo dove. non senza un certo orgoglio aziendale, ricorda comunque che sommando tutti i suoi canali su Twitter, continua ad avere un seguito più vasto dell'attore.

Il tutto è poco più che una goliardate, uno gioco fatto sfruttando il noto social network e a cui si sono prestati l'attore e il network di informazioni. Un gioco però che dimostra quanto Twitter sia cresciuto come fenomeno web negli Stati Uniti. in questo grafico, pubblicato pochi giorni fa da Massimo Mantellini, si vede la crescita esponenziale degli ultimi mesi degli utenti del cinquettio online negli USA. Con questi ritmi di crescita, che arriveranno presto anche in Italia, Twitter rischia di diventare nel 2009 quel fenomeno mediatico che lo scorso anno è stato Facebook.

Twitter è una piattaforma di microblogging che permette di pubblicare online testi non più lunghi di 140 caratteri. La filosofia alla base è di permettere agli utenti di raccontare "cosa stanno facendo in quel preciso momento". Apparrentemente futile Twitter (che in inglese significa cinquettio), ha conquistato tra il 2007 e il 2008 il mondo dei geek e degli smanettoni, diventando quasi subito un fenomeno all'interno degli utenti web più smalizziati. Come spesso accade con i fenomeni in rete, nel momento in cui l'interesse degli addetti ai lavori ha iniziato a scemare e nei vari blog Twitter veniva dato per defunto, il grande pubblico lo ha scoperto, portandolo ad un nuovo insperato successo e trasformandolo da fenomeno web a caso sociale.

E con malcelato orgoglio vi ricordiamo che su Twitter, da oltre un anno ormai, ci sono anche SKY TG24, Mag e la nostra GuidaTV. Se non li avete ancora aggiunti ai vostri amici, non indugiate oltre.


Larry King risponde alla sfida di Ashton Kutcher:



Ashton Kutcher raggiunge, in diretta web, il milione di followers:

Live TV : Ustream