L'ultimo saluto a Jacko: i video della commemorazione
Addio a Michael Jackson: guarda l'album fotografico



di Francesco Chignola

Com'era prevedibile, i commenti al funerale di Michael Jackson, uno dei più impressionanti eventi mediatici dell'anno, con circa un miliardo di spettatori sparsi per il globo, sulla rete non sono avvenuti solo su Twitter e Facebook (secondo alcune fonti, il 5% del totale delle twittate mondiali era dedicate al memorial) ma anche sui blog di tutto il mondo. E anche su quelli del nostro paese. Che si è spaccato a metà, anche in questo caso: da una parte quelli commossi dalla cerimonia, dall'altra quelli che hanno accolto cinicamente le esequie in mondovisione.

Il blog di Lontana, italiana in Canada, commenta così: "quest'ultimo spettacolo, che ha fatto delirare tutti i sorteggiati, gente che è arrivata da tutte le parti del mondo, è stato un bell'esempio di come si rilancia una star morta. Coi figlioletti in lacrime, tutta la famiglia schierata e le testimonianze pietose delle altre star". Theblogup invece propone un'analisi dell'evento mediale in cui "elementi mi spingono a leggere un continuo rimando fra l'uomo Michael e il mito, così come era accaduto durante la vita dell'artista che si gettava in pasto ai media accusandoli poi di avergli sottratto la privacy". Anche Zdora fa una sua personale lettura dell'evento.

Più partecipata e commossa l'opinione della blogger Roberta Lerici, che scrive: "Forse non sarà stato il più grande spettacolo, ma certamente è stato il più grande trionfo della verità sulla menzogna. E' già moltissimo, per un personaggio così controverso,  ricevere un così alto tributo d'amore". Più critica l'opinione di Inchiostro Simpatico: "vedere due canali nazionali dare integralmente la diretta del funerale di Michael Jackson fa capire quanto sta male l'informazione in Italia". Il blog giornalisticamente segnala l'idea della CNN di integrare Facebook con lo streaming dei funerali battezzando l'iniziativa "social caro estinto".

Il blog Very Inutil People ha un dubbio lacerante: "Michael ha fatto di tutto per non mostrare i propri figli in pubblico e appena è morto li hanno fatti salire su un palco in mondovisione. Mah". Anche Little Mary Street se la prende con i familiari: "con tutti quei Jackson, tutta quella gente che lo circondava... Perché hanno lasciato morire Michael Jackson? Perchè nessuno lo ha aiutato seriamente? Perchè lo hanno abbandonato alla sua follia di bambino onnipotente?".  Marin Faliero confronta ironicamente le ultime volontà di Pirandello ("E nessuno m’accompagni, né parenti né amici. Il carro, il cavallo, il cocchiere e basta") con le immagini del funerale.

Secco il giudizio di We Love Mercuri: "nel complesso una cerimonia ben riuscita anche se a tratti carrozzone mediatico organizzato da AEG per fare cassa (e tanta, ma tanta, ma tanta)". Più convinto il racconto di Azione tradizionale, che segnala anche che "uno dei momenti più intensi è stato quando ha preso la parola l’attrice Brooke Shields, che lo ha ricordato tra le lacrime". Il mitico Daveblog segnala l'apparizione di Paris, la figlia di Jackson in lacrime sul palco, e commenta: "in cerca di qualche filmato del Jackson's farewell, ho cominciato sciaguratamente da questo, mi sono sentito uno schifo e ho lasciato perdere".

Infine, Unoenessuno che trae alcune conclusioni personali dai più drammatici eventi mediatici di queste ultime settimane: "Il funerale di M. Jackson, anzi, il concerto commerciale in memoria di M. Jackson. Il funerale solenne per le vittime del disastro a Viareggio. E, qualche mese fa, un altro funerale di stato, per le vittime del terremoto in Abruzzo. Siamo un paese che abbisogna di eroi e di vittime innocenti, della dose di dolore, di lacrime, di promesse e speranze. Soprattutto di promesse."


Leggi anche:

Le lacrime della figlia il giorno dell'ultimo saluto a Jacko. I VIDEO

I funerali su Twitter e Facebook

Tributo a Jacko. Una selezione di video in omaggio al King of Pop.

Addio Michael Jackson: notizie, foto e video