di Nicola Bruno

Se 40 anni fa l'allunaggio fu vissuto essenzialmente attraverso i giornali e la tv, oggi molte cose sono cambiate: la rievocazione della missione Apollo 11 trova formati spettacolari nella realtà immersiva.
Tra i migliori c'è senz'altro We Choose The Moon, simulazione in 3D che permette di seguire l'impresa di Armstrong in presa diretta. Lanciato lo scorso 16 Luglio (e cioè, in concomitanza con l'anniversario del decollo dell'Apollo11), il progetto offre la possibilità di osservare la navetta spaziale in ogni suo istante. Oltre a poter accedere a una montagna di materiali d'archivio: 400 immagini della Nasa, 44 video, oltre 100 ore di trasmissioni radio tra l'Apollo11 e la base di Houston.

Il lancio simulato dell'Apollo 11
(anche su Youtube)






Uno spettacolare tuffo nello spazio profondo, che si concluderà il prossimo 20 Luglio, quando Armstrong e i suoi colleghi arriveranno finalmente a destinazione. E gli utenti potranno rivivere l'allunaggio in real-time. Dopo questa data, si potrà tornare sul sito per accedere on-demand a tutti i contenuti pubblicati.

We Choose The Moon offre un widget (e cioè un piccolo programma da scaricare e installare sul proprio desktop o su Facebook) che permette di tenere traccia della missione senza perdersi i momenti migliori. Per chi invece dispone di un account Twitter, basta abbonarsi all'utente Ap11_Capcom per ricevere i tweet degli astronauti. Ciliegina sulla torta: online è disponibile anche l'audio d'ambiente e quello delle trasmissioni radio. Si tratta di un "regalo" della Nasa che lo ha rilasciato anche sul proprio sito sia in versione audio che testo.

Per celebrare l'anniversario, l'agenzia spaziale statunitense ha fatto le cose in grande, mettendo a disposizione degli utenti anche una ricostruzione panoramica del luogo dell'allunaggio e altri speciali interattivi che rievocano la storia delle missioni lunari.

Grande attesa in rete anche per l'arrivo della nuova versione di Google Moon (previsto per lunedì 20): l'applicativo permetterà di visitare il satellite terrestre con risoluzione 3D così come già ora facciamo con Google Earth. Nel frattempo una prima ricostruzione in 3D della Luna è stata realizzata dalla fondazione italiana Ultramundum. A questo indirizzo si può scaricare il software 4D Moon e iniziare a planare in tutta libertà sulla superfice lunare.


LEGGI ANCHE:
La Luna? Una stella del cinema
L'uomo conquista Luna. Con la sua Musica
Conquistare lo spazio: un sogno infinito
Diario del capitano Armstrong, qui Apollo XI
Voglia di...turismo spaziale

GUARDA FOTO E VIDEO:
Una vacanza davvero...spaziale: le foto
Lo sbarco sulla Luna...al cinema. Le foto
Moonshot-L’uomo sulla Luna: il video
Luna di Carta: le prime pagine dei giornali. Le foto