di Marco Agustoni

Quest'anno avete fatto le ferie anticipate, o più semplicemente siete di turno, e vi tocca passare le settimane più calde d'agosto in ufficio, proprio nel periodo in cui tradizionalmente al lavoro non c'è nessuno e si ha ben poco da fare? Tranquilli, non dovete per forza annoiarvi. Con un po' di spirito di adattamento e seguendo i nostri consigli, potreste anzi uscirne più rilassati dei vostri colleghi bloccati in coda in autostrada o ammassati in spiagge piene di turisti.

Il primo suggerimento che possiamo darvi è, molto semplicemente: mettetevi comodi. Tanto in ufficio non c'è quasi nessuno.
In secondo luogo, affidatevi alla tecnologia per vivere meglio queste settimane di caldo isolamento. E se il vostro ufficio non è adeguatamente condizionato, ecco venirvi in soccorso un economico ventilatore usb che farà aria semplicemente collegandolo al vostro pc. E dato che sarete quasi gli unici sul posto di lavoro, nessuno si lamenterà degli odori se vi scalderete la schiscetta in un pratico microonde, anch'esso usb.

Quando poi sarete costretti a rimanere in ufficio fino all'orario di chiusura, non avendo nulla da fare, vagabondate su Internet. Tanto, il delatore di turno che vi redarguisce ogni volta che perdete tempo online sarà fermo ai bordi dell'A7 con il motore in panne e l'intera famiglia che si lamenta per il caldo. Come noto, la Rete è immensa e vi ci potete piacevolmente perdere: un buon modo per scoprire siti curiosi e divertenti, è affidarsi a Stumbleupon, semplice applicazione che, a seconda dei vostri interessi, vi suggerisce siti da visitare e affina le scelte in base ai vostri giudizi. Grazie a pochi clic, sarete in grado di scoprire il lato faceto di Internet e di incappare in stranezze come queste.

Lasciate da parte Facebook, perché tanto non ci sarà nessuno a leggervi se cambierete il vostro status in "Sono da solo in ufficio e mi sto annoiando a morte". Dedicatevi, piuttosto, ad attività videoludiche. Potremmo suggerirvi grandi classici come Tetris, Pacman o Space Invaders, tutti quanti disponibili gratuitamente online, ma se volete un'ampia scelta di giochini con cui sollazzarvi, un buon punto di partenza potrebbe essere un sito come Miniclip. Lo stesso vale per i filmati: su YouTube sarete letteralmente sommersi dai video. Ma se possiamo permetterci un suggerimento personale, vi consigliamo di partire dalle animazioni fantasiose di PES, giovane regista americano vincitore di numerosi premi.

Per concludere, onde evitare di essere scoperti con in mano una rivista a fumetti o una copia della Settimana Enigmistica, potete dedicarvi alla lettura dei tanti webcomic che da qualche anno a questa parte affollano la Rete. Limitandoci a quelli in lingua italiana, possiamo suggerirvi le strip e i fumetti dell'ormai celebre Eriadan, o ancora di autori come Zorflick, RX e Orso Ciccione. E anche qui vale il consiglio di prima: perdersi, gettandosi a capofitto nei link che i vari fumettisti offrono ai siti dei loro colleghi. Chissà che, tra un clic e l'altro, non si inciampi in qualche gradita sorpresa.