di Simone D’Ambrosio

Niente più cacce spasmodiche all’autografo dell’attore preferito o alla foto con l’attrice dei propri sogni. Adesso i personaggi famosi si contattano via telefono. Non un telefono qualsiasi, ovviamente… D’altronde ci troviamo nell’era dei social network. Si chiama SayNow ed è la community –fondata nel 2005 ma esplosa solo ultimamente– che mette in contatto le celebrità con la gente comune, attraverso una segreteria telefonica. Invece dei “cinguettii” e degli aggiornamenti del proprio profilo, protagonisti assoluti diventano i messaggi vocali che chiunque può scambiare con la star preferita. Ad ogni vip iscritto –da cantanti pop come Katy Perry a personaggi dello sport come Carmelo Anthony, arrivando all’attrice Miley Cyrus– viene assegnato un numero pubblico che può essere contattato per ascoltare la voce del personaggio o per un lasciare il classico messaggio “dopo il segnale acustico”, che verrà anche pubblicato sul sito della community.

Social network di ultima generazione, si diceva. Già, perché se Twitter, Facebook e compagnia non possono certo essere definiti già antiquati, oltre a SayNow la rete sforna in continuazione nuove proposte che scalpitano per il successo. Tra le ultime “creazioni” segnaliamo Thankfulfor, pensato esclusivamente per dire grazie in 140 caratteri, Gelato, per appuntamenti non più propriamente al buio, e Robo.to, che consente di gestire la propria identità online su diversi social network e fornisce la possibilità di inserire mini-video nel proprio profilo. Ma gli stessi “grandi vecchi” non restano a gaurdare: Twitter, ad esempio, seguendo la strada di Facebook, ha iniziato a fornire un servizio Voip per telefonate via web della durata massima di 2 minuti