di Floriana Ferrando

Il primo a catapultarci all’interno di una relazione virtuale era stato il Tamagotchi  sul finire degli anni Novanta, e ancora oggi è il Giappone a farla da padrone. Il prossimo febbraio uscirà Real Kanoji, un gioco in 3D per il pc, da guardare con gli appositi occhialetti, che utilizza la tecnologia del motion tracking e immagini tridimensionali di giovani e attraenti ragazze per donare al giocatore l'illusione di interagire realmente con una fidanzata virtuale.

Non è la prima volta nemmeno che ci troviamo di fronte ad un finto partner. Ci aveva già pensato la DS Effects con Virtual Sophie, un gioco per cellulari che forniva una ragazza virtuale da coccolare e curare proprio come una ragazza reale.

Più recente e riservato a un pubblico esclusivamente femminile, Webkare, un misto fra una rete sociale e una piattaforma di simulazione in perfetto stile manga dove si può interagire con un avatar personale, come se si trattasse di un vero fidanzato.

Real Kanojo, in inglese Real Girlfriend, però è molto più di tutto questo. L’Illusion-Soft  compagnia specializzata in titoli erotici per pc e produttrice del gioco, mira a realizzare il video game con la fidanzata virtuale più tecnologicamente avanzato fino ad oggi, basandosi sul motion capture attraverso sensori e webcam in grado di rilevare i movimenti del giocatore.

La bella ragazza di pixel diventa qualcosa di più: un avatar con cui interagire anche fisicamente. E non ci si limita a romantiche passeggiate sulla spiaggia o cenette a lume di candela, la partner virtuale può essere accarezzata, pizzicata e chi più ne ha, più ne metta.

Unico neo: a godere di questa simpatica e disponibile partner sarà il solo mercato nipponico. Gli italiani si rassegnino, non resta che tornare muniti di rose rosse e tanto romanticismo alla conquista della fidanzata in carne e ossa.


Guarda il demo di Real Kanojo