di Floriana Ferrando

Personaggi eclettici, professionisti e dilettanti allo sbaraglio: sono i protagonisti dei video che spopolano su You Tube. Ce n’è per tutti i gusti, e il famoso sito ha (per la prima volta dalla sua nascita nel 2005) presentato la classifica  dei più visti dell’anno.

Dopo il tormentone dei mesi scorsi, non stupisce che il gradino più alto del podio sia occupato da Susan Boyle. Per la serie “anche le bruttine ce la possono  fare”, la commovente interpretazione di I Dreamed A Dream  è stata cliccata più di 120 milioni di volte, una cifra da record.

Esilarante il piccolo David ancora intontito dall’anestesia del dentista, mentre al terzo posto si piazza la danza scatenata JK Wedding Entrance Dance.
.Forse un po’ imbarazzati ma certamente originali e divertenti, Jill Peterson e Kevin Heinz hanno attirato più di 33 milioni di internauti entrando al loro matrimonio fra passi di danza più o meno improvvisati e piroette, seguiti ovviamente da testimoni e damigelle.

A pochi milioni di click di distanza ecco il vampiro Robert Pattinson che ha conquistato centinaia di teenagers portando il trailer The Twilight Saga: New Moon
In chiusura i baby pattinatori in pannolone dello spot pubblicitario dell’acqua Evian che con le loro acrobazie stratosferiche sono stati guardati da 27 milioni di utenti.

Se l’occhio vuole la sua parte, le orecchie non sono da meno. You Tube ha fatto una classifica ad hoc anche i video musicali. Il rapper Pitbull ha conquistato la vetta e vanta ben 82 milioni di click per il suo I Know You Want me . Un ottimo risultato, che perde un po’ di splendore paragonato ai 120 milioni di utenti per la talentuosa bruttina Boyle.

Doppia conquista per Miley Cyrus con oltre 64 milioni di visite per The Climb , seguito a ruota da Party in the U.S.A.  In coda alla classifica The Lonely Island con I’m on a boat e Knock you down di Keri Hilson guardato più di 35 milioni di volte.

Come non nominare il mitico Re del pop? Cercatissimo su Google, Michael Jackson nei mesi successivi alla misteriosa morte  ha lasciato la sua impronta anche su You Tube. Nei mesi di giugno e luglio il suo nome è schizzato in cima alle ricerche e il suo video Beat It  ha registrato oltre 25 milioni di visite.