di Floriana Ferrando

I vip su Facebook e Twitter. Le foto
Pin Up in rete. La gallery

Si fa l'upload di un video e il gioco è fatto: con qualche click si può avere un momento di celebrità. Il sito 15toFame.com permette ai sui utenti di farsi notare per un quarto d'ora, avverando la profezia del maestro della pop-art Andy Wharol: "Nel futuro ognuno sarà famoso nel mondo per quindici minuti".

15toFame è il luogo dedicato ai nuovi talenti che vogliono farsi conoscere. Costoro possono caricare un video (prima su YouTube e poi su 15toFame - che sarà visualizzato ininterrottamente per quindici minuti - così giocandosi la propria possibilità di diventare famosi, e magari guadagnarsi un posto tra i tormentoni della Rete.

Il meccanismo si esaurisce in tre semplicissimi passi: si sceglie lo slot di tempo entro il quale si vuole andare online, si carica il video e si condivide il materiale con chi si vuole, su Facebook<, su Twitter e su MySpace. Si possono votare i video preferiti (una sola preferenza per ciascun video) ed essere votati a propria volta.

A fare da apripista è stato il video di un giovane inglese che in 14 mesi ha girato per 42 Paesi. Per ora i video inseriti sono poche migliaia. Il nuovo servizio, una vera e propria vetrina, potrebbe avere enorme seguito.

Facciamo un po' di chiarezza. Se si carica il video già su YouTube, perché si dovrebbe poi postare anche su 15toFame? "Nonostante le apparenze, YouTube non realizza la profezia di Andy Warhol, non regala a tutti 15 minuti di notorietà, semplicemente perché è talmente grande che ci si perde", spiega il co-fondatore del servizio, Stefano Mendicino. Il suo socio, Michele Mastroianni, aggiunge: "Pretendere che qualcuno sia famoso perché è su YouTube è come pensare che ogni casa fotografata su Google Maps sia un monumento".

Il ragionamento non fa una piega. Sul più famoso sito di video-sharing ci sono migliaia e migliaia di contenuti. 15toFame è diverso: si ha la certezza che il proprio video sia visualizzato per quindici minuti nella homepage del sito.

GUARDA I VIDEO PIù CLICCATI