di Floriana Ferrando

Aggiornare lo stato, condividere foto, segnalare link e contenuti multimediali agli amici. Non stiamo parlando del solito Facebook. Questa volta è Google a far parlare di sé. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, il motore di ricerca più cliccato ha finalmente presentato la sua ultima creazione. Si chiama Google Buzz e si candida ad essere il maggior rivale di Facebook e Twitter. Il progetto vede integrate in Gmail una moltitudine di nuove funzionalità, conferendo alla casella di posta online offerta dalla BigG un aspetto molto "social". Buzz crea infatti un flusso di contenuti interattivi a partire dalle risorse condivise dai propri amici su Picasa, Flickr, Google Reader e Twitter. Solo Facebook è escluso. Potrete condividere materiali e messaggi con i vostri amici e colleghi direttamente dalla pagina di Gmail, senza dover ricorrere a servizi o software di terzi. Se avete già un account Gmail non c'è dubbio, una bella comodità.

È possibile, poi, inviare messaggi a gruppi specifici di contatti utilizzando quelli già creati in Gmail, o definirne di nuovi. E ancora, proprio come su Twitter e Facebook, gli utenti possono commentare i post altrui e caricare materiali decidendo se rendere il proprio profilo visibile o meno a tutti. Il servizio sarà disponibile in Italia entro pochi giorni in tutte le caselle Gmail.

Già disponibile ed attiva la versione per cellulari, per accedere ai nuovi servizi direttamente da smartphone con Android e dall'iPhone di Apple. Nella versione mobile, Buzz diventa un vero e proprio social network geografico: grazie al Gps è possibile visualizzare al volo se si trovano amici nelle vicinanze. Le novità non finiscono qui. Al quartier generale di Mountain View è stata ipotizzata una futura disponibilità per le imprese, presumibilmente attraverso Google Apps.

Di fronte a queste novità Yahoo! si rimbocca le maniche e sferra il proprio attacco: una nuova Yahoo!Mail legata ai principali social network e ai servizi più popolari di condivisione web di audio, video e foto. Ora oltre ai messaggi di posta si visualizzano anche le attività dei propri contatti ed è possibile effettuare l'aggiornamento del proprio profilo su Facebook, Twitter e MySpace senza lasciare la posta.

Chissà se Google Buzz riuscirà a rubare qualche utente alle reti sociali più frequentate. Di certo la discesa nel settore social di BigG era attesa da tempo e ha suscitato molto curiosità. Intanto Microsoft solleva le sue obiezioni: è solo "un altro social network", e non si tratta poi di chissà quale grande novità: "Hotmail offre una funzionalità simile che integra Flickr, Facebook, Twitter e altri servizi già dal 2008".