Guarda la fotogallery

Il nuovo trailer di Alan Wake
Welcome to Bright Falls
Alan Wake: il Game Play
Alan Wake: la demo

di Floriana Ferrando

Lo ha annunciato Microsoft all’X10 di San Francisco l’appuntamento dedicato ai videogiochi per Xbox più attesi: il videogame prodotto dalla Remedy Entertainment, Alan Wake, uscirà la prossima primavera. I primi a goderne saranno gli americani, il 18 maggio, mentre il 21 maggio sarà la volta dell’Europa.

Spiriti maligni che compaiono col calare delle tenebre, sentieri sperduti in mezzo ai boschi e misteriose sparizioni. Più simile a un film che a un videogioco, dove brividi e avventura non fanno riprendere fiato neanche per un istante, Alan Wake non ha niente da invidiare a Insomnia di Stephen King o alla serie televisiva Twin Peaks.

Il protagonista è uno scrittore di best-seller che colto dal classico blocco dello scrittore va in cerca dell’ispirazione insieme alla moglie nella cittadina di Bright Falls. Una località idilliaca che si tinge presto di nero: la moglie di Alan sparisce misteriosamente e con le tenebre gli oggetti prendono vita e strane presenze vengono allo scoperto.

Sarete prigionieri di un mondo sconfinato che vi offre missioni, enigmi, combattimenti intensi e nemici terrorizzanti. Vi troverete a combattere con un vero e proprio esercito di zombie che spunta dal nulla armato di asce e bastoni. Unica salvezza è la luce. Dovrete quindi fare molta attenzione, cosa succederebbe se la vostra torcia rimanesse con le batterie scariche?

L’inquietudine aumenta quando ci si rende conto che l’ultimo romanzo horror di Alan sta prendendo vita pagina dopo pagina. Tecnicamente molto buone, le scene del gioco riescono perfettamente a trasportarvi all’interno della storia offrendo un’esperienza ai confini con il grande schermo.

Insomma, un perfetto mix di azione e avventura, terrore e suspense. Ci sarà anche qualcosa di cui sorridere, basta pensare alla genialità del vostro compagno di viaggio che per tenere lontani i nemici si avvolgerà nelle lucine di Natale. Un po’ come nei vecchi film si faceva con l’aglio contro streghe e vampiri.

Non c’è che dire, una trama intrigante, che vedrà la luce solo sulla piattaforma Xbox 360 . Una versione per Pc era inizialmente prevista, poi abbandonata perché - a detta di Microsoft - il gioco è più adatto alle console.

Vista la grandissima attesa del pubblico, è spontaneo chiedersi se Alan Wake potrà essere il primo episodio di una lunga serie. Nessuna notizia certa, ma si è parlato della possibilità di creare una saga fatta da tanti mini-episodi, un videogioco a puntate insomma.

Le sorprese non finiscono qui. Alan Wake potrebbe uscire dai confini del mondo videoludico, come era successo per Max Payne ), rimbalzato dalla console al botteghino. Le parole di Sam Lake, autore della sceneggiatura di Alan Wake, lasciano molte speranze: “Sin dall'inizio abbiamo pianificato di fare molte cose con Alan Wake, non solo un gioco. Avendo strutturato la trama  in maniera simile a un serial tv penso che potremo portare avanti un progetto alternativo per Alan”. Dunque, non resta che attendere.