Leggi anche:
Lost, il trionfo dell’originale
Lost: misteri senza fine
Lost: intrattenimento totale

di Andrea Bassi

Lo spoiling è l’attività preferita dei fan di serie Tv ad alto tasso di mistero, come ad esempio Lost e Flash Forward.
Attività che consiste nel ritrovarsi in Rete, sui propri forum di riferimento, per commentare a caldo le puntate e per “spulciarle” come veri detective. Analizzandone la sceneggiatura, studiandone ogni inquadratura, cercando di interpretare l’intreccio di rimandi e citazioni. Un vero fenomeno epocale. Decine di migliaia di persone, sparse in tutto il mondo, dedite ad una caccia al tesoro planetaria. E ad “abitare” stabilmente i propri universi di finzione preferiti.

Adesso Fox (canale 110 di Sky), con una iniziativa senza precedenti, ha deciso di mandare in onda le sue serie di punta, Lost e Flash Forward, in lingua originale con sottotitoli in italiano, a sole 24 ore dalla messa in onda americana. Come? Pensa a tutto la casa madre delle due serie, Disney/ABC, che a tempo di record traduce, sottotitola e consegna gli episodi belli e pronti. Ovviamente perchè non ci sarebbe il tempo di fare in altro modo e per avere il completo controllo della qualità del prodotto.

L’iniziativa in Rete ha fatto molto rumore ed ha dato vita ad un dibattito che ha attraversato i Forum di riferimento dei fan di serie Tv. A partire da Lost, andato in onda in originale su Fox mercoledì 17. E così, da Lost Italia a Solo Lost, passando per Lostpedia, ci si interroga, per esempio, se unire o lasciare divisi i topics di commento alle puntate tra quelli che seguono la programmazione in italiano e quelli che la seguono in inglese. Argomento non da poco, visto che il temutissimo nemico di questo tipo di fan è l’anticipazione (spolier) che brucerebbe l’emozione di scoprire in diretta cosa accade.

Ma i commenti si allargano agli argomenti più disparati: da chi gioisce per poter ascoltare finalmente le voci originali dei suoi eroi a chi ha paura che tempi tanto celeri possano influire sulla qualità della traduzione. Molti si augurano che prima o poi nasca un apposito canale per trasmettere in originale tutte le serie Tv. Altri, infine, affermano da veri patiti che vedranno ogni puntata due volte: prima in inglese e poi col doppiaggio italiano. Insomma, che n’è per tutti i gusti. E venerdì  19 marzo, vedremo come andrà Flash Forward.