di Camilla Sernagiotto

Arriva per la prima volta in Italia, “The Sims Machinima Film Festival”, la kermesse internazionale sull’espressione creativa attinta all’universo dei videogame che ha conquistato mostri sacri del cinema hollywoodiano come Steven Spielberg e Peter Jackson.

Dopo aver toccato le più esclusive città degli Stati Uniti, la rassegna apre i battenti a Milano il 9 giugno 2010, portando sul grande schermo i capolavori made in Usa più premiati e quelli maggiormente acclamati in rete.

Una non stop che mette in mostra le opere dei migliori machinima designer internazionali per celebrare il 10° compleanno di The Sims, il videogame per Pc più venduto al mondo.

Dalle parodie dei cult più famosi a commedie esilaranti, il festival permetterà una panoramica sull’applicazione del machinima ad ogni genere, compresi horror, azione e fantascienza.

Emanazione del "New York Machinima Film Fest", la manifestazione sul mondo dei machinima-movies diventata un appuntamento internazionale imperdibile, l’edizione italiana non si limiterà tuttavia a proiettare i più prestigiosi successi d’oltreoceano, ma anche una short list delle dieci migliori opere realizzate dagli appassionati nostrani con il videogame The Sims 3.

E non si può certo parlare di fenomeno di nicchia, visto il successo riscosso in rete: più di 320.000 video caricati su YouTube, oltre 6.000.000 di risultati nelle pagine di ricerca di Google e oltre 35 milioni di visualizzazioni al mese sulla community internazionale più nota, che vanta anche circa 15.000 utenti registrati.

Una forma d’arte contesa dai più quotati registi, ammirata dalle più celebri pop star internazionali e apprezzata persino da uno degli uomini più potenti del pianeta, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, i cui sostenitori hanno creato nella scorsa campagna elettorale una miriade di machinima su di lui diventati dei cult virali.

Ma anche artisti del calibro di Bono Vox, Rihanna, Depeche Mode, Lady Gaga, Madonna e Beyoncé spesso utilizzano questa espressione creativa per promuovere la propria immagine sul web.

In ogni campo artistico ormai è proprio il caso di dirlo: ci vuole un deus ex machinima!