di Angela Vitaliano

Una ragazza che si rifà il trucco fissando il cellulare? Un uomo che controlla il nodo della cravatta, agitando l’ultimo modello di iPhone? Niente paura, non sono matti. Hanno solo scaricato sul loro smartphone una delle  trovate che trasformerà l’ultimo modello di melafonino in un vero e proprio oggetto tuttofare.

Grazie alla videocamera frontale e alla nuovissima applicazione “Mirror App” sarà possibile guardarsi nello schermo come se fosse uno specchio. Inoltre, speciali effetti di luci e colori, permetteranno di rifarsi il trucco anche in luoghi bui, senza rischiare di trasformarci in ridicole caricature.

Disponibile online dal 1 luglio 2010, “Mirror app” è stata sviluppata dalla DLP Mobile, piccola azienda di New York specializzata in applicazioni per iPhone e iPad.

Se è vero che la videocamera frontale sarà il punto di svolta del nuovo iPhone, è altrettanto vero che le applicazioni legate alla bellezza e alla cura personale avevano già spopolato sui modelli precedenti.
“Beauty”, ad esempio, offre un’analisi delle proporzioni e della simmetria del viso, a partire da una foto frontale e ben chiara. Se poi, soprattutto i più giovani, guardandosi allo specchio (quello vero) dovessero scoprire i segni dell’odiata acne, niente paura, anche qui c’è l’app dei miracoli.
Sempre con meno di due dollari è possibile acquistare “Acneapp”, un’applicazione in grado di curare l’acne attraverso l’emissione di luci particolari. Per due minuti al giorno, in maniera costante, sarà necessario avvicinare il telefono ai brufoli e lasciarlo lavorare.
“Intanto chiacchierate con qualcuno – consiglia Greg Paterson, dermatologo del Memorial City – così non vi annoierete e vi verrà spontaneo muovere il telefono da un lato all’altro del viso”. Funzionerà?

E per chiudere una giornata stressante, cosa c’è di meglio di un massaggio rilassante se è pure gratuito?
Scaricate “Vibrate Massager Free” e il melafonino si trasformerà nel vostro massaggiatore personale.