di Floriana Ferrando

Avete in programma un viaggio a Londra? La nuova applicazione per iPhone Street Museum vi farà vivere un tuffo nel passato della città simbolo del melting pot europeo: basta puntare la fotocamera del vostro smartphone su una strada o una piazza e subito sullo schermo vedrete quel luogo come è oggi e come era ieri.

Street Museum ricorda tanto le applicazioni di “identità aumentata”, dove con uno scatto di foto era possibile conoscere le attività virtuali di qualsiasi persona incontrata per strada. In questo caso attraverso la cam e un sistema di geolocalizzazione gli utenti con Street Museum possono sperimentare la visione della realtà inquadrata dal proprio telefono con sovrapposta l’immagine dello stesso luogo riferita al secolo scorso.

L’idea è nata al Museum of London, una delle mete più amate dai turisti di tutto il mondo, che in occasione dell’apertura di una serie di nuove gallerie ha commissionato all’agenzia Brothers and Sisters una guida interattiva ai luoghi simbolo della City: “Il lancio di Street Museum è una partenza entusiasmante per il Museum of London, che apre le sue collezioni uniche ad un nuovo pubblico, e lo fa in modo spiritoso e creativo”, ha spiegato il professor Jack Lohman, direttore del museo.

Dunque, non solo immagini ma anche parole. E così, immortalando Carnaby Street si potrà scoprire la storia della mini-gonna, mentre al numero 23 di Queen Victoria Street si assisterà al crollo virtuale del quartier generale dell’Esercito della Salvezza bombardato nel lontano 1941; si può anche ingrandire l’immagine e scavare più a fondo nel contesto storico.

Insomma, Street Museum - compatibile con oltre duecento siti turistici - vuole essere un modo curioso e originale per celebrare la capitale inglese e per farlo si avvale del favoloso archivio di immagini storiche della città fornito dal Museum of London.

Non c’è solo Street Museum per scoprire Londra come nessuno ha fatto mai: un numero crescente di applicazioni che hanno a che fare con la realtà aumentata sono disponibili per una gamma sempre più ampia di smartphone.

Perfetta per gli amanti della letteratura l’app Get London Reading che vi indica i luoghi trattati nei libri e nei romanzi più celebri ambientati a Londra, così non sarà più pura immaginazione vedere Sherlock Holmes che passeggia in Baker Street o che si rilassa in Gray’s Inn Field.

Invece con Clean Streets Love ogni cittadino londinese può contribuire a rendere la città più pulita e bella: scattate la foto dei rifiuti che trovate per strada, mobili, materassi, elettrodomestici, o degli scarabocchi sui muri degli edifici: in un batter d’occhio la foto andrà online e il comune si metterà all’opera per mettere a posto la situazione.

Il sistema sembra funzionare, come spiega Collin Sorrel, abitante di Lewisham, il quartiere di Londra interessato dall’iniziativa: “Sono davvero soddisfatto del servizio, nove volte su dieci i rifiuti segnalati vengono spostati entro 24 ore”.