di Camilla Sernagiotto

Tutti avranno sentito almeno una volta la nonna o il prozio pronunciare la frase “Qui un tempo era tutta campagna”.

Eppure in quanti si saranno presi la briga di andare a curiosare tra gli scatoloni pieni di vecchie foto in bianco e nero per vedere se in quelle parole c’è del vero? Pochissimi!

D’ora in poi tutto questo si potrà fare senza impolverarsi le mani o scendere negli inferi delle cantine.
Il segreto? Si chiama History Pin ed è un programma beta che si è prefissato l’obiettivo di diventare un enorme archivio fotografico in cui gli utenti della rete possono inserire le fotografie di tutti i luoghi del mondo risalenti a diversi periodi storici.

In collaborazione con Google Street View, che permette a chiunque di cercare un punto girando sulla mappa di Google, si potranno caricare fotografie geo-taggate con precisione, andando ad arricchire il database.
Ma la partnership con Street View non si limita a questo, dal momento che si potrà vedere il luogo esatto in cui la vecchia fotografia è ambientata nella versione più recente scattata dalla street view car di turno, in una perfetta miscela di antico e contemporaneo messi assieme!

Le ricerche si possono effettuare sia per argomento sia per luogo, inoltre è possibile vedere come una via, una piazza o un palazzo sono cambiati negli anni e nei secoli, basta scorrere la barra temporale che History Pin mette a disposizione dell’utente.

Si tratta di un work in progress che sta prendendo piede in tutto il mondo, coinvolgendo internauti di ogni angolo del globo.

E per tutti coloro che non sanno cosa fare dei dagherrotipi e dei ritratti degli avi, ecco la parete più adatta a cui appenderli!

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI HISTORY PIN