di Federico Guerrini

Ci avviciniamo alla festa di Ognissanti del 31 ottobre che, sempre più spesso, anche in Italia viene identificata con Halloween, con torme di ragazzini che si divertono a proporre l’alternativa “dolcetto o scherzetto” e a mascherarsi nella maniera più spaventevole possibile. La celebrazione, pare, ha origini celtiche ma di sicuro si è adattata bene alla modernità tanto che, chi vuole, può oggi provare il gusto del brivido anche in chiave tecnologica e festeggiare al meglio l'evento con l'iPhone grazie ad alcune applicazioni pensate proprio per il giorno della Zucca.

Si può cominciare, per esempio, con il segnalatore di fantasmi (magari ne avete uno proprio sotto il naso e non ve n’eravate accorti) Ghost Radar, che cerca il campo magnetico prodotto da uno spettro nelle vicinanze e se individua qualcosa, pronuncia una parola scelta a caso che si suppone possa accrescere il vostro tasso di inquietudine. Più che la traccia di un fantasma, è facile che abbiate captato il campo prodotto da una rete wi-fi nelle vicinanze, o da un altro telefonino, ma perché rovinarsi l’effetto con noiose elucubrazioni razionali? Ghost Radar costa 99 centesimi di dollaro ed è disponibile anche per Blackberry e telefonini con sistema operativo Android.

Halloween può poi essere l’occasione perfetta per mettere alla prova le vostre percezioni extrasensoriali e scoprire se siete pronti per essere ammessi a Hogwarts, per dare una mano al giovane Potter nella sua battaglia contro il Male. Scopritelo con Psi, un’applicazione che sfrutta il classico test delle carte di Zener: dovrete indovinare il disegno che si cela sul davanti di una carta rovesciata e il software valuterà le vostre capacità psichiche sulla base dei risultati azzeccati, al netto di quanto avreste ottenuto procedendo in maniera totalmente casuale.

Mettiamo invece che abbiate scelto la vigilia di Ognissanti per una bella gita notturna, in mezzo a qualche rovina abbandonata (alcuni lo fanno): prima di tutto, controllate che tempo fa con lo Zombie Weatherman, il meteorologo zombie. Costa solo 1 dollaro e 99 centesimi (ma c’è anche la versione gratuita), e se non vi piacciono le previsioni potete prenderlo a pugni, facendogli letteralmente “sputare sangue” e decorando di schizzi rossi il vostro schermo touch screen.

Una volta usciti, potete accompagnare la passeggiata con una colonna sonora adatta al contesto: Scare Tracks, per esempio, mette disposizione lamenti di persone torturate, stridore di catene, canti di zombi, messaggi sonori dall’inferno e molto altro per allietare voi e i vostri accompagnatori.

Non lamentatevi però se la gita durerà poco e qualcuno correrà a casa un po’ trafelato. Voi proseguite sprezzanti del pericolo, e quando il fifone sarà a distanza di sicurezza, inviategli una bella foto con tanto di fantasma incorporato (per fargli capire quello che si è perso). La otterrete senza fatica con Ghost Capture, un programmino di fotoritocco che consente di inserire silhouette spettrali all’interno di qualsiasi inquadratura. In alternativa, potreste inviagli una foto di voi stessi trasformati in zombi o vampiro, facendovi spuntare i canini e gli occhi giallastri con l’aiuto di I Am Vampire, oppure acquisendo lo status di non-morto con Zombie Me.

Ah, quasi scordavamo la cosa più importante: il costume. È difficile trovare ogni anno un’idea per agghindarsi in maniera originale. Date un’occhiata ad Halloween Costume Generator: vi fornirà suggerimenti su misura, tarati a seconda del vostro umore e di come avete intenzione di trascorrere la vigilia.