di Gabriele De Palma

“Ho una faccia che fa piangere i bambini, ma la bellezza è soggettiva e credo che mi amerai”. Questo l'insolito messaggio lasciato dal pingue Tom Clifford per conquistare Janine Walker. Non troppo strano però se viene proferito su un sito di dating che si chiama The UglyBugBall (o TUBB) concepito appositamente per quelli che gli sviluppatori del progetto hanno battezzato “esteticamente svantaggiati” o per tradurre meglio in italiano coloro che da noi sarebbero chiamati “diversamente belli”.

Il manifesto del sito è raccontato in cinque verità tra il serio e il faceto.
Prima verità: la metà dei frequentatori dei siti di dating online inglesi non ha un aspetto particolarmente attraente (le percentuali date da TUBB dividono il totale di chi cerca un appuntamento online in: 50% brutti, 35% medi e 15% carini). Seconda verità: le persone brutte generalmente sono più umane, mentre i belli spesso sono superficiali e non molto simpatici. Terzo: i meno piacenti hanno di norma una vita più difficile e per questo tendono a essere più leali e onesti. Quarto: una volta che si è conquistato l'amore di un partner esteticamente svantaggiato è poco probabile che qualcuno cerchi di portarvelo via. Quinto: in questi tempi di crisi economica il nostro sito è conveniente perché ha tariffe inferiori ad altri analoghi e perché gli utenti generalmente per il primo appuntamento si accontentano di una cena al fast food; insomma non devono – a differenza dei bellissimi -  stupire il nuovo partner con effetti speciali.

TUBB, inaugurato lo scorso agosto e per ora riservato a un pubblico anglofono, sta avendo un discreto successo (anche da tra persone che così brutte non sono, a giudicare dalle foto dei profili sul sito) ed è l'ultima declinazione del dating specialistico, quello che va alla ricerca di nicchie sempre più ristrette. Di questa tendenza sono esempi siti come EbonyFriends riservato agli afroamericani, MuslimFriend per i musulmani, OrthodoxChristianDating per cristiani ortodossi e Orthodate per gli ebrei ortodossi. Fra gli altri si segnalano anche il contraltare di TheUglyBugBall, e cioè DarwingDating esclusivamente per coloro che sono stati esteticamente favoriti dalla selezione naturale, SeekingMillionaire per i ricchi, FatDating per i grassi, YouAndMeArePure per chi è rigorosamente vergine e, agli antipodi, Gleeden per coloro che sono impegnati e sono alla ricerca di distrazioni.

In questa cornucopia di servizi ultraspecializzati pure la tecnologia diventa discrimine per le popolazioni di utenti che si conoscono e flirtano sul web. Così non stupisce più di tanto trovare un sito di incontri riservato ai cultori dei prodotti Apple, battezzato Cupidtino con esplicito riferimento alla sede di Apple, situata a Cupertino in California e a Cupido. Destinatari quei fan di Apple che vogliono evitare di amoreggiare con un utente Windows.

Tornando a The UglyBugBall, alla fine il corteggiamento tra Tom e Janine è andato a buon fine, i due si sposeranno presto ed essendo la prima coppia che si unisce su TUBB, ha ricevuto in premio dal servizio un mini viaggio di nozze in un camper a Borth, località turistica del Galles. Janine, intervistata dal Telegraph ha spiegato che “non importa che Tom non assomigli a Brad Pitt dal momento che neanche io ho molto a che spartire con Angelina Jolie, per me lui è stupendo il mio principe azzurro e mi piace così come è”. Cioè diversamente bello.