di Raffaele Mastrolonardo

Molti ne hanno ha centinaia, qualcuno migliaia. Alcuni sono contenti così, altri non ne possono più ma non osano passare all'azione. Se appartenete a questa categoria il momento buono potrebbe essere finalmente arrivato: l'occasione giusta per sbarazzarsi, senza troppi rimorsi di coscienza, degli “amici” di troppo accumulati sul vostro profilo Facebook è dietro l'angolo.

Il 17 novembre si celebra infatti il National Unfriend Day, il giorno in cui dire addio con poche remore alle conoscenze in eccedenza (“unfriend”, appunto) sul social network più popolare del pianeta. Quel tizio che non ricordate nemmeno più chi sia e fa aggiornamenti insulsi, quella compagna delle medie che era già antipatica allora e oggi non è nemmeno più troppo carina, quel fidanzato mollato perché poco brillante e che dieci anni dopo è rimasto tale. Insomma tutta quella massa di facce più o meno familiari che nella vita reale potreste definire in tanti modi ma certo non “amiche” e che è venuto il momento di lasciare andare per la loro strada.

Lanciato dal comico americano Jimmy Kimmel a inizio novembre, durante una puntata del suo programma, il National Unfriend Day parte dal principio che “l'amicizia è sacra” e chiede agli utenti di Facebook di onorarla facendo un po' di pulizia. La proposta, provocatoria il giusto, ha incontrato subito l'interesse della rete. Sono centinaia gli eventi organizzati su Facebook per celebrare la data mentre su YouTube il video in cui Kimmel proclama la festa che “salverà l'America” ha ricevuto più di 260 mila visualizzazioni. L'iniziativa, poi, è stata subito rilanciata da varie testate specializzate ma anche generaliste, segno che, al di là dell'ironia che la anima, tocca un nervo scoperto della nostra epoca.

Guarda il video dell'annuncio del National Unfriend Day



Facebook sta “svalutando” il concetto di amicizia, afferma Kimmel tra una battuta e l'altra, e invita gli utenti a passare all'azione in nome di una rinnovata ecologia dei sentimenti in grado di dare il giusto peso alle relazioni interpersonali. Forse è un'esagerazione ma che importa: l'occasione per fare un po' di bonifica nel nostro profilo è più che ghiotta.

Quello degli amici in eccesso, dopo tutto, è un problema avvertito da molti tanto che c'è chi sta realizzando un social network pensato per porre un limite al numero delle conoscenze che si possono stringere e selezionare così la nostra rete sociale. A testimonianza di questo sentire comune si può citare anche il fatto che “unfriend” è stata eletta nel 2009 parola dell'anno dall'Oxford Dictionary. Tutto questo per dire che se avete sempre voluto farlo e non l'avete ancora fatto, il 17 novembre è il giorno giusto per alleggerire il vostro baule dell'amicizia virtuale.