di Floriana Ferrando

A sei anni di distanza dal suo debutto nel mondo dei videogiochi di ruolo, World of Warcraft torna all’attacco con un nuovo episodio: dopo The Burning Crusade e Wrath of the Lich King è la volta di Cataclysm, la terza espansione del videogame annunciata più di un anno fa e finalmente arrivata sullo schermo dei nostri Pc. Eccoci così catapultati sul pianeta Azeroth dove niente è più come lo si era conosciuto nei capitoli precedenti. A sconvolgere l’equilibro dell’universo di Warcraft è il ritorno del demone Deathwing che risorgendo dalle radici della terra provoca un’eruzione tanto devastante da stravolgere per sempre il volto dell’intero pianeta. Niente più verdi e lussureggianti giungle, ora Kalimdor e i Regni Orientali, i continenti principali, sono rasi al suolo e ridotti ad aridi deserti; in compenso sorgono cinque nuove aree di gioco come il rigoglioso Monte Hyjal e il continente sommerso di Vashj'ir. Insomma, anche questa volta una scenografia perfetta farà da sfondo alle epiche battaglie fra le fazioni nemiche dell’Orda e dell’Alleanza.

Ma non è finita qui. World of Warcraft: Cataclysm vanta anche nuovi personaggi. Oltre a gnomi, nani, troll, elfi del sangue e agli altri ormai conosciutissimi protagonisti, nel terzo episodio si potranno vestire i panni di due nuove razze. In aiuto dell’Alleanza giungono i Worgen, dei veri e propri lupi mannari in grado di trasformarsi in un batter d’occhio da umani ad animali. Sarà quasi impossibile riuscire ad attaccarli. I Goblin si alleano invece con l’Orda: questi folletti verdi sono sempre stati presenti in World of Warcraft ma in forma non giocabile, ora invece ci guideranno con i loro divertentissimi mezzi di trasporto in entusiasmanti avventure. Anche fra i personaggi già conosciuti ci saranno molti cambiamenti, per non parlare delle nuove varianti riguardanti le abilità, i poteri, le modalità di combattimento dei giocatori.

Guarda il trailer




Fra panorami mozzafiato, città futuristiche, mondi subacquei ed effetti speciali ricchi di luci, esplosioni e colori brillanti, la modalità di gioco è semplificata ma non per questo meno accattivante. Sarà più facile accumulare e spendere i talenti, i punti cioè che si guadagnano ad ogni missione andata a buon fine, mentre il coinvolgimento dei giocatori è portato ai massimi livelli grazie all’aggiunta di appassionanti raid di gruppo contro i nemici per quanto riguarda la modalità multiplayer, tre nuovi campi di battaglia per le sfide uno contro uno e la nuova opzione di volo su Azeroth decisiva durante gli scontri più difficili.

Dunque non resta che lucidare l’armatura, perché anche questa volta World of Warcraft non deluderà. A confermarlo sono gli oltre tre milioni di copie vendute in appena un giorno che hanno consacrato WoW: Cataclysm come il videogioco per Pc più venduto di tutti i tempi in così poche ore: “Dovevamo portare Azeroth sull'orlo della distruzione con Cataclysm – ha dichiarato Mike Morhaime, presidente e cofondatore di Blizzard Entertainment –  ma il risultato è stato la nostra migliore espansione di sempre”.

Guarda le novità di World of Warcraft: Cataclysm