di Camilla Sernagiotto

C’è chi non ha mai visto una partita di calcio, chi non sa cos’è Facebook, chi non ha la minima idea di chi sia Leonardo DiCaprio, perfino chi non ha mai assaggiato la pizza, ma non esiste nessuno che non abbia mai visto almeno una puntata di CSI: Scena del crimine.

La serie televisiva cult che nel 2010 ha festeggiato il decimo compleanno è riuscita ad appassionare tutti: dai ragionieri ai buttafuori, dalle casalinghe disperate ai teenager complessati fino ad arrivare a Sua Maestà Quentin Tarantino, che ha fatto carte false pur di dirigere un episodio del serial.

E, oltre a tenere incollati allo schermo gli spettatori di tutto il mondo, ora le avventure della polizia scientifica più famosa della tv tengono inchiodati anche i videogiocatori: è arrivato CSI: Fatal Conspiracy, un nuovo gioco per multi piattaforma disponibile per Pc, Xbox 360, PS3, WII.

Si tratta del quinto capitolo della fortunata epopea videogame ispirata al telefilm: dopo Dark Motives, Omicidio in 3 dimensioni e Prova schiacciante, la prima trilogia che vede come protagonista l’amatissimo Gil Grissom, è stata la volta di Intento mortale, in cui la squadra scientifica ha cambiato supervisore, capitanata da Raymond Langston.

E anche per questa nuova parte il protagonista è proprio lui, il successore di Grissom specializzato in patologia forense interpretato dall’attore Laurence Fishburne.

Il gioco non deluderà di certo i fan dell’ideatore di CSI Anthony E. Zuiker, riproponendo in tutto e per tutto le dinamiche della serie e mantenendo intatto il feeling fra spettatore e azione.

Con cinque casi da risolvere in prima persona, tutti uniti da un fil rouge che rende ancora più accattivante il gioco, sarà come essere a Las Vegas dopo la sigla cantata dagli Who!