di Marco Agustoni

Di solito, la rilevanza a livello mondiale di un Paese è data dal suo livello di prosperità. Ora, invece, è arrivata una mappa che ribalta le carte in tavola e classifica le diverse nazioni a seconda della prosperosità. In che senso? Proprio nel primo senso che potrebbe venirvi subito in mente: divide il mondo a seconda della dimensione del seno delle sue abitanti.

Come spiega  senza mezzi  termini il nome, la World Map of Average Breast Cup Size in the World by Country utilizza come rilevatore di prosperosità la media della dimensione delle coppe dei reggiseno indossati dalle donne di un determinato Paese. In maniera quasi spontanea, la mappa fa pensare a quella delle dimensioni medie del pene di cui si è parlato su Sky.it nei giorni scorsi, perché in ballo ci sono ancora una volta dimensioni e orgoglio nazionale.



In ogni caso, sotto con i risultati: ad aggiudicarsi la Coppa delle Coppe (mai nome fu più appropriato) sono le nordiche, o meglio le russe e le scandinave, che totalizzano una media di coppa di reggiseno superiore alla D. Seguono con una media di coppa D le burrose tedesche e le austriache, a pari merito con le ipervitaminizzate statunitensi, oltre che con bulgare, islandesi, olandesi, colombiane e venezuelane (una curiosità: il Venezuela è il Paese le cui donne fanno più ricorso alla chirurgia plastica per ingrandire il seno, tanto da portare il presidente Hugo Chavez a paventare una legge che proibisca le plastiche al seno).

E le italiane? Se la cavano abbastanza bene con la loro media di coppa C, assieme alle cugine francesi, alle inglesi, alle australiane e alle brasiliane. Le guardano con invidia le spagnole, che si devono accontentare di una modesta coppa B, proprio come messicane, turche, arabe, indiane e buona parte delle nordafricane. In fondo alla classifica si trovano le donne di molti paesi africani, tra cui Mali, Sudan, Niger e Congo (in antitesi con la sopracitata mappa delle dimensioni del pene, viene da pensare) e, come prevedibile, cinesi, giapponesi e indocinesi (in questo caso, invece, in linea con i risultati dei maschietti).

Certo, la coppa di reggiseno non è una misura precisissima delle dimensioni del seno, e oltretutto in questo caso a sfalsare i “risultati naturali” interviene il ricorso sempre più frequente agli impianti chirurgici. Ma insomma, questa mappa è in grado di darvi un’idea di massima della prosperosità delle signorine di tutto il mondo. E se per caso siete confusi da tutte queste lettere misteriose, per fortuna Wikipedia accorre in nostro aiuto con una pagina dedicata al reggiseno e ai differenti sistemi di misura utilizzati nel mondo.