di Marco Agustoni

Videogiochi e Hollywood, fiori d’arancio

L’autunno a venire ci porterà due nuovi titoli videoludici ispirati ai personaggi e ai fumetti della Marvel: Spider Man: Edge of Time e X-Men: Destiny. Entrambi i giochi avranno nel cast dei propri doppiatori delle stelle di Hollywood. Da un lato, infatti, Spider Man: Edge of Time potrà fregiarsi dell’intervento di Val Kilmer, che interpreta il personaggio di Walker Sloan; dall’altro, il divo della serie tv Heroes presterà la voce a uno dei tre nuovi mutanti introdotti in X Men: Destiny, affiancato dalla fascinosa Jamie Chung, vista di recente nei cinema in Una notte da leoni 2.

Kilmer, Ventimiglia e la Chung, però, non sono che gli ultimi di una lunga serie di attori cinematografici che hanno messo a disposizione il proprio talento recitativo per dei videogiochi. E non parliamo tanto di chi ha lavorato alla versione videoludica di un film in cui ha recitato, come ad esempio Vin Diesel con Le cronache di Riddick, quanto di quei divi che sono stati arruolati espressamente per un videogame. Non è il caso di fare un elenco esaustivo, quindi ci limiteremo solo a qualche interessante esempio.

Se giocando sulla vostra Playstation o Xbox a Rogue Warrior vi sembra di sentire una voce nota, bene, avete ragione: il protagonista dello sparatutto in prima persona è interpretato nientemeno che da un Mickey Rourke fresco del successo di The Wrestler. Kiefer Sutherland, dal canto suo, non ha solo tempo per interpretare Jack Bauer in 24, ma anche per dedicarsi ad altri lavori, come il doppiaggio del sergente Roebuck in Call of Duty: World at War. Il versatile Christopher Walken non colleziona solo pellicole, ma anche videogiochi: lo si può sentire, ad esempio, in True Crime: Streets of LA e True Crime: New York City (in quest’ultimo c’è anche Lawrence Fishburne, il Morpheus di Matrix).

Ci sono serie di videogiochi che si fregiano di offrire ruoli e cameo ad attori di Hollywood o a personaggi famosi, come ad esempio Grand Theft Auto, ai cui differenti episodi hanno partecipato, tra gli altri, Michael Madsen, Samuel L. Jackson, Peter Fonda, Burt Reynolds, Ray Liotta, la pornoattrice Jenna Jameson e i cantanti Axl Rose e Ice-T. In Command and Conquer 3: Red Alert troviamo invece il protagonista del Rocky Horror Picture Show Tim Curry, l’esuberante Jenny McCarthy, Jonathan Pryce, Gemma Atkinson e Peter Stormare.

Milo Ventimiglia non è l’unico transfugo di Heroes ad essersi buttato nel doppiaggio: come lui c’è anche Hayden Panettiere, tra gli interpreti di Kingdom of Hearts I e II. Un’altra bionda prestata ai videogiochi è invece Heather Graham, con la sua partecipazione a Everquest 2. Entrambe sono state affiancate in questi loro lavori da Christopher Lee, alias Saruman de Il signore degli anelli. Chiudiamo questa rassegna di esempi non con un attore, bensì con un affermato musicista, ovvero il leader dei Faith No More Mike Patton, che ha doppiato il protagonista di The Darkness e messo a disposizione la sua voce in Portal, Bionic Commando e due episodi di Left 4 Dead.