GUARDA LA FOTOGALLERY

di Federico Ercole


L’Halo è un’anomalia spazio-temporale dalla forma che ricorda, vagamente, un anello da cui parte un “imbuto” in grado di trasportare chi vi entrasse in un altro dove nell’immensità dell’universo. Un pianeta artificiale a forma di anello. È da qui che secondo i Covenant, una congregazione di alieni con un complesso credo mistico, inizierebbe il Viaggio, pellegrinaggio verso la Verità per cui gli esseri umani, da poco viaggiatori della galassia, sono considerati indegni.
E’ da questa premessa che comincia Halo Combat Evolved, sviluppato da Bungie Studios e Gearbox Software, un capolavoro del 2001 per XBox e per Pc, che rivoluzionò il genere degli sparatutto orientandoli verso la maturità estetica, di contenuto e giocabilità.
Un gioco che adesso compie 10 anni e che a novembre verrà ripubblicato in un remake dalla grafica ridisegnata per l’alta definizione dell’XBox 360 per celebrarne l’anniversario.

Il trailer



Halo Combat Evolved Anniversary Edition, sviluppato da 343 Industries, segue fedelmente la storia dell’originale e ci metterà quindi nei leggendari panni di Master Chief, un soldato geneticamente modificato e in seguito ibernato appartenente al progetto segreto Spartan II, che viene risvegliato durante l’emergenza Covenant.
A giudicare dalle immagini il lavoro di “ristrutturazione” del gioco originale è davvero notevole, in grado di trasformare gli scenari e le tecnologie già affascinanti del 2001 in qualcosa di ancora più potente.

Oltre a una sceneggiatura e a una mitologia molto curata, degna di un grande romanzo sci-fi, una colonna sonora sofisticata e composta ad arte, e un design che rivaleggia con i più riusciti kolossal hollywoodiani, Halo introdusse nel genere degli sparatutto la possibilità di guidare mezzi iper-tecnologici e di combattervi, la presenza di altri personaggi che lottano con il protagonista amplificando la sensazione di verismo del campo di battaglia e, soprattutto, una modalità multiplayer online che cambiò per sempre il gioco in rete.
Nel remake sono contenute sette mappe, tra le preferite dai fan, in cui combattere e cooperare online.

Halo, senza contare diversi giochi di successo legati alla serie come Halo Wars e Halo Reach, è arrivato al terso episodio. Durante l’ultimo E3 è stato annunciato il quarto episodio che, secondo le dichiarazioni degli sviluppatori, darà vita ad una nuova trilogia, detta “ Reclaimer” che, letteralmente, significa 'macchina bonificatrice', ma che chissà che cosa vorrà dire nella profondità delle galassie di Halo.

Diversamente da molti videogiochi che si ispirano al cinema Halo è riuscita ha emanciparsi dal grande schermo diventando invece fonte di ispirazione per la nuova fantascienza di celluloide. E di carta se si considera che un grande scrittore come Greg Bear ha scritto Halo Cryptum, un romanzo ispirato alla serie.