di Marco Agustoni

Guarda gli screenshot di FIFA 12

29 settembre, ci risiamo: Electronic Arts dà vita come ogni anno a un nuovo capitolo della serie calcistica FIFA, la più longeva della storia dei videogiochi, che nel 1993 introdusse un nuovo standard nei titoli dedicati allo sport più amato del pianeta. Dopo aver ceduto per qualche anno lo scettro di migliore simulazione calcistica al rivale Pro Evolution Soccer, negli ultimi tempi FIFA si è meritatamente riguadagnato il titolo di campione e con l’edizione 2012 punta a conservare il primato. Ecco alcune delle novità introdotte dal gioco in uscita per PC, Mac, Playstation 2 e 3, Xbox 360, Nintendo Wii e DS e smartphone.

Per FIFA 12 il team di sviluppo dell’Electronic Arts ha insistito soprattutto sui miglioramenti dell’intelligenza artificiale e della fisica di gioco. Per quanto concerne il primo punto, grazie al sistema Pro Intelligence Player i giocatori della propria squadra reagiranno in maniera diversa a seconda della situazione e dell’avversario, consci dei punti di forza e debolezza della squadra con cui si trovano a giocare: tanto per fare un esempio, un difensore non marcherà allo stesso modo Calaiò e Cristiano Ronaldo. In aggiunta, i giocatori si muoveranno e gestiranno le situazioni di fuorigioco, sia in attacco che in difesa, con maggiore cognizione di causa. Per quanto riguarda invece la fisica di gioco, il Player Impact Engine conferirà un maggiore realismo ai contrasti tra i giocatori, le cui collisioni daranno vita a una serie di situazioni differenti.

Dal punto di vista dei campionati presenti FIFA 12 non avrà rivali, dato che ci saranno ben ventinove leghe (più eventuali aggiunte prima del lancio) giocabili. Quarantaquattro sono le squadre nazionali utilizzabili, ventiquattro gli stadi ufficiali, compreso il nuovissimo stadio della Juventus. La modalità online EA Sport Football Club permetterà invece di partecipare a una sorta mondiale tra club, in virtù delle proprie prestazioni negli scontri contro altri giocatori. Anche quest’anno, la telecronaca è affidata alle due vecchie volpi di Sky Sport Fabio Caressa e Beppe Bergomi. L'attesa sta per finire, il calcio di inizio si fa sempre più vicino: preparatevi a esultare.