di Marco Agustoni

Guarda gli screenshot di Pro Evolution Soccer 2012

Il 29 settembre, in contemporanea con FIFA 12, Pro Evolution Soccer 2012 raggiungerà gli scaffali dei negozi di videogiochi: il titolo di punta della Konami sarà disponibile per Playstation 2 e 3, PSP, Xbox360, PC e smartphone con sistemi operativi iOS e Android. Dopo alcuni anni in cui la stella di PES è stata, almeno in parte, offuscata dal rivale prodotto dalla Electronic Arts, in molti confidano che questa sia la volta buona per un nuovo sorpasso.

Per primeggiare sulla concorrenza, il team di sviluppo di PES 2012 non si è certo risparmiato in migliorie, soprattutto a livello di giocabilità. La novità più rilevante è senza dubbio l’introduzione del Teammate Control, sistema che permette di controllare con la leva analogica destra del joypad un secondo giocatore della propria squadra, dando così la possibilità di effettuare inserimenti e spostamenti tattici di rilievo. Per quanto a parole questo metodo possa apparire complicato, in realtà è piuttosto semplice da utilizzare e in breve tempo diventa uno strumento importante nella gestione della manovra di squadra. Di seguito potrete trovare un breve video esplicativo.

A livello di intelligenza artificiale, ci sono stati progressi  per quanto riguarda l’interpretazione dei falli da parte degli arbitri, la gestione della difesa e l’abilità dei portieri, che nelle ultime edizioni avevano un po’ le mani bucate. Per quanto concerne invece le modalità di gioco, lasciando da parte i tradizionali tornei e scontri diretti, Master League e Diventa un mito (che permettono rispettivamente di allenare una squadra o di intraprendere la carriera di calciatore) sono state accorpate all’interno della macrocategoria Football Life, che include una terza modalità, sbloccabile dopo avere accumulato una serie di punti PES, denominata Club Boss, che offre la possibilità di gestire un club come presidente, controllandone le finanze e affidandosi a un coach a cui fornire più o meno libertà di manovra.

Per quanto riguarda i campionati giocabili, in Pro Evolution Soccer 2012 saranno interamente licenziate le squadre di quello italiano, spagnolo, olandese e francese, mentre per quello inglese e portoghese lo saranno rispettivamente Manchester United e Totthenham e Benfica, Porto e Sporting: le altre avranno nomi modificati. UEFA Champions League, Europa League e Super Cup e la Coppa Libertadores saranno anche quest’anno un’esclusiva Konami. Per gli appassionati, la software house ha anche previsto una Deluxe Edition in esclusiva per il mercato italiano, che darà la possibilità di ricevere una maglia da calcio con logo PES, con tanto di nome e numero personalizzati. Insomma, le premesse per una stagione da primo della classe ci sono tutte. Aspettiamo il 29 settembre e stiamo a vedere che cosa succede, ma nel frattempo dal 14 settembre sarà possibile scaricare la seconda demo del gioco per avere un assaggio di ciò che ci attende.

Preferisci PES o FIFA? Discutine con gli altri appassionati nel Forum Videogiochi