GUARDA LA FOTOGALLERY

di Federico Ercole

The Darkness, uscito nel 2007 per PS3 e XBox 360, è stato uno dei giochi più interessanti e riusciti della prima ondata di produzioni di quest’ultima generazione di console. Sono diversi i motivi che distinsero questo videogame prodotto e pubblicato da 2K Games dai tanti sparatutto in prima persona in circolazione: la storia sceneggiata ad arte da uno degli autori del fumetto omonimo, Paul Jenkins; l’affascinante e tetra miscela tra gangster movie e horror; il doppiaggio memorabile di Mike Patton per la Tenebra; la possibilità di usare poteri demoniaci insieme a quelli delle proprie armi; l’utilizzo strategico del buio.
Dopo il successo del prequel nel febbraio del 2012 uscirà un sequel sviluppato da Digital Extremes e ancora distribuito da 2K per PS3 e XBox 360, che pur mantenendo il registro nero e violento del precedente promette alcune novità.

Il protagonista di The Darkness 2 è sempre Jackie Estacado, il killer tormentato dai sensi di colpa e dal ricordo della morte dell’amata, diventato ormai un potente boss mafioso. La storia, scritta sempre da Jenkins, narra di una spietata guerra tra famiglie e di una misteriosa e secolare confraternita a conoscenza dei poteri della Tenebra, che per la gioia dei fan sarà sempre doppiata dall’eclettico e geniale cantante dei Faith No More.

Lo stile grafico del videogioco è diverso da quello realistico del prequel, infatti questa volta viene utilizzata una tecnica molto evoluta di cel-shading, un effetto che garantisce a The Darkness 2 una grana particolare che lo avvicina a quella cartacea del fumetto da cui trae ispirazione. Ci sono anche nuovi poteri dell’oscurità, oltre a quelli già notevoli di sguinzagliare la Tenebra strisciante per attaccare nemici lontani e vedere attraverso i suoi occhi soprannaturali o quello di evocare demonietti assassini. Questa volta di queste creature ce ne sarà solo una e acquisterà un ruolo più importante sia per la trama che per la giocabilità. Potremo vedere attraverso i muri e utilizzare alcuni oggetti dello scenario contro i nemici.

Guarda il trailer



A giudicare dai trailer e dalle immagini The Darkness 2 conserva il cupo splendore visivo del primo episodio e lo stesso senso di tragedia mitigato talvolta dall’ironia che scaturisce dai dialoghi tra Jackie e la Tenebra, della quale, a detta degli sviluppatori, conosceremo le origini.
Chissà se come nel prequel, opera davvero teorica sul rapporto tra cinema, fumetto e videogiochi, ci sarà la possibilità di fermarsi e guardare vecchi film alla televisione. La possibilità di vedere la versione integrale de Il Buio Oltre la Siepe di Robert Mulligam tratto da Harper Lee attraverso gli occhi di un personaggio di un videogame è stata una notevole esperienza della visione.