di Marco Agustoni

Guarda la gallery degli Skylanders

Spiegare in due parole  Skylanders: Spyro’s Adventure, spin-off della serie dedicata al draghetto Spyro e primo capitolo di Skylanders, non è propriamente facile. Ma se proprio dovessimo farlo, allora forse il modo migliore sarebbe ricorrere al concetto di gioco cross-platform. L’avventura prodotta da Activision, in uscita a ottobre per PS3, Xbox360, Nintendo Wii e 3DS, PC, mobile e web, permetterà infatti di prolungare l’esperienza di gioco al di là della console di casa, attraverso un sistema del tutto innovativo.

Nel giocare l’avventura con uno dei trentasei personaggi (Spyro compreso) di Skylanders, sarà possibile salvarne i progressi e i passaggi di livello tramite una periferica chiamata Portale del Potere, a cui andrà collegato un pupazzo tecnologico dotato di una memoria interna (ribattezzato interaction figure), raffigurante il character in questione. Così facendo, sarà possibile portare il giocattolo con sé e utilizzare il proprio personaggio su un’altra piattaforma, pc o console che sia.

Facciamo un esempio pratico: un ipotetico ragazzino di nome Franco gioca a Skylanders a casa propria sulla sua Xbox360, utilizzando il personaggio Gill Grunt. Una volta terminata la partita, salva gli avanzamenti del personaggio sul suo pupazzo Gill Grunt, collegandolo al Portale del potere. Uscito di casa, Franco va a trovare il suo amico Daniele, che ha una PS3 e il pupazzo di Zap. I due potranno collegare le loro interaction figure al Portale del potere di Daniele e giocare uno contro l’altro o in cooperazione sulla Playstation. E così via con tutti gli altri amichetti di Franco che possiedono un PC, un 3DS e compagnia bella.

Skylanders offrirà quindi un’esperienza di gioco ampliata, collettiva ma, al contrario della maggior parte dei multiplayer, dotata di una componente fisica e di prossimità. È poi probabile che, per quanto ogni giocatore finirà per trovare il proprio character preferito, si genereranno fenomeni di collezionismo, per cui in molti si daranno da fare per arrivare a possedere tutti quanti i trentasei pupazzi dedicati ai personaggi del videogame. Occhio, la Skylanders Mania sta per cominciare...