di Floriana Ferrando

I fan incalliti indossino scarpette da ballo e rispolverino chiodo di pelle e sensuali abitini anni Ottanta: Dirty Dancing – Balli proibiti, il film di successo che ha portato alle luci della ribalta Patrick Swayze, sta tornando sugli schermi. Del Pc questa volta, e più precisamente su Facebook.

Sono ormai passati più di vent'anni da quando l’affascinante maestro di danza Johnny e la romantica Baby hanno fatto battere i cuori (e scuotere i fianchi) di migliaia di giovanissimi in tutto il mondo, ma la “Dirty Dancing mania” non accenna ad esaurirsi. Basta dare un’occhiata su Facebook: la pagina dedicata conta oltre 10 milioni di fan, tanti da farla comparire nella top ten delle pagine più seguite del social network. A fare impennare il numero di visitatori sono state lo scorso anno la partecipazione della protagonista Jennifer Grey al noto show televisivo americano “Dancing With the Stars” e, soprattutto, la scomparsa nel settembre del 2009 di Swayze (in occasione del primo anniversario della sua morte la pagina ha raccolto in appena 24 ore oltre 10 mila commenti, un dato entrato a far parte del Guinnes World Records).

Dopo il prequel del film e il gioco per Pc, non poteva certo mancare un gameplay studiato apposta per il social network più popolare di sempre. Ecco così apparire online il resort di lusso dei Kellerman, il palcoscenico calcato dalla coppia di ballerini, il bosco testimone delle prime prove di danza, il ristorante che ha reso celebre la frasenessuno può mettere Baby in un angolo” e le sale da ballo che hanno visto sbocciare una delle storie d’amore più romantiche della storia del cinema.

Guarda il trailer del gioco



Il principio alla base del gioco è all'incirca lo stesso di Farmville, solo che invece di coltivare ortaggi, si coltivano ballerini e batticuori. I giocatori si troveranno a dover rilanciare il resort caduto ormai in disgrazia organizzando attività ricreative, tornei sportivi e feste di ogni genere al fine di far lievitare gli introiti, attirare nuovi clienti e far battere più cuori possibili. Già, perché quello che permetterà di superare i diversi livelli di gioco sono le "onde romantiche". E cioè: più amori si riusciranno a fare sbocciare fra i clienti dell'albergo, più il punteggio salirà. Un ruolo chiave è giocato ovviamente dalla scuola di danza, dove il Johnny di turno dovrà trovare la sua Baby 2.0.

La trama, diciamolo, rischia di cadere nel banale, ma a salvare il gioco e ad attirare utenti basta il cast di personaggi, tutti i protagonisti della pellicola del 1987, e la colonna sonora originale, dallo scatenato mambo alla romantica “The Time of My Life”, tornata recentemente in voga grazie alla rivisitazione targata Black Eyed Peas. E mentre Johnny o Baby (spetta al giocatore la scelta) faranno da guida attraverso i vari livelli, si potranno invitare gli amici virtuali e collaborare con altri utenti per dare un proprio contributo, in modo da creare un’esperienza sociale unica per ogni giocatore.

Il lancio di Dirty Dancing per Facebook, avvenuto per mano della casa di produzione Lionsgate e realizzato da Social Game Universe, è legato al recente annuncio del remake della pellicola, che sarà portato sul grande schermo nel 2013 della stessa Lionsgate. Un’iniziativa intrigante, dato che il tutto sarà diretto da Kenny Ortega, che ha coreografato la versione originale.