di Marco Agustoni

Io Grido: leggi l’intervista sull’album

Leggi tutte le news sui videogiochi

In pausa (temporanea, ci tiene a specificare, visto che è già in progetto un nuovo disco col gruppo) dai Gemelli Diversi, Grido si è concesso questa primavera il suo primo disco solista, Io Grido, di cui esce ora il terzo singolo Sei come me e che il rapper sta ora portando in tour per lo Stivale. Passati pochi giorni dalla data milanese dei Magazzini Generali, abbiamo chiacchierato un po’ con Luca Aleotti a proposito di una delle sue passioni, ovvero i videogame (del resto, da uno che ama la computer graphic tanto da realizzarsi da solo la copertina del disco e che costruisce robot da combattimento, non potevamo che aspettarci un certo interesse per il mondo dei videogiochi).

Parliamo un attimo del singolo, Sei come me: nasce da un episodio reale, giusto?
Sì, si rivolge a un rapper che avevo conosciuto per lavoro e con cui avevo fatto amicizia. Era morta una persona a lui cara e mi ha scritto via mail: io mi sono sentito travolto da questa storia, non sapevo come reagire a questa richiesta d’aiuto. Non volevo rispondergli semplicemente via mail, e così’ ho scritto questo brano. Mi sono lasciato trasportare, tanto che questa canzone mi ha permesso di analizzare e raccontare cose di cui non avevo mai parlato prima.

Ora sei in tour: cosa si deve aspettare il pubblico dai tuoi live?
Si tratta di uno spettacolo nudo e crudo, incentrato sulle rime. Canto le canzoni del disco, ma c’è anche un momento di tributo ai primi anni del rap italiano, perché mi piace creare un momento in cui un ragazzo scopre qual è la storia del genere.

Passiamo ai videogiochi: raccontaci i tuoi titoli preferiti…
In questo momento sto giocando molto col Nintendo 3DS. Uno dei titoli che mi piacciono di più è Lego Star Wars. Se invece dobbiamo guardare al passato, sono rimasto flashato a vita da Dragon Slayer: l’ho giocato in sala giochi, su computer, sul telefono… ovunque. Un altro gioco che ho amato molto è Mech Warrior. E poi sono un appassionato della Nintendo in generale, quindi ovviamente tutta quanta la serie di Super Mario.

Sono in uscita Call of Duty: Modern Warfare 3 e Battlefield 3
Non amo tanto le serie di guerra, in realtà. Essendo un appassionato di computer e grafica, ammiro questi giochi perché sono delle vere e proprie opere d’arte, dal punto di vista della cura e del dettaglio. Ma sono diventati talmente realistici che mi fanno venire in mente tante cose che succedono anche oggi, magari neanche lontano da qui, a cui preferisco non pensare.

I videogiochi musicali ti piacciono, invece?
DefJam Rapstar è stato un bel divertimento, non so perché ma mi piaceva un casino battere Sean Paul. [ride] Ho giocato un po’ anche a Guitar Hero, ovviamente. Ma sono tutti giochi con cui non mi diverto a lungo termine, quindi dopo un po’ li lascio lì.

Tra FIFA e Pro Evolution Soccer chi vince?
PES tutta la vita!

Sei d’accordo con grido sulla sfida FIFA vs PES? Condividi la tua opinione sul Forum Videogiochi!