GUARDA LA GALLERY

LO SPECIALE TRONO DI SPADE

di Federico Ercole

Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, una serie di migliaia di pagine raccolte in diversi romanzi del talentuoso scrittore americano George R.R. Martin, non sono ancora terminate.
I lettori attendono con ansia la risoluzione delle avventure raccontate nella violenta e complessa epopea, e nell’attesa si sono consolati con uno dei serial più affascinanti degli ultimi anni: Games of Thrones, che narra le vicende del primo libro.
Negli Stati Uniti è appena cominciata la seconda stagione, che arriverà in Italia l’11 maggio su Sky Cinema, ma per i fan di questa saga d’acciaio e sangue c’è anche un’altra data da segnare: il 31 maggio, il giorno in cui uscirà per PC, PS3 e XBox 360, Games of Thrones The Game, un’opera elettronica ispirata ai romanzi e alla serie, supervisionata dallo stesso Martin.

Guarda il trailer



Game of Thrones The Game, sviluppato da Cyanide, si ispira visivamente al serial di HBO. Si tratta di un gioco di ruolo d’azione che si svolge subito dopo la morte di Re Robert Baratheon, ovvero poco prima della fine della prima stagione del serial.
Abbiamo la possibilità di scegliere tra due personaggi creati appositamente per il videogioco. Uno è Mors Westford che veste i panni neri della confraternita dei Guardiani della Notte che sorvegliano i confini tra la civiltà e il caos, mentre l’inverno si sta per abbattere nuovamente sul mondo (nella saga di Martin, le stagioni possono durare anche decenni). L’altro, Alester Sarwyck, è un Prete Rosso, una categoria più familiare ai lettori che agli spettatori perché si riferisce a degli aspetti della storia che saranno narrati solo nella seconda stagione del serial.

La serie è riuscita a conservare magnificamente la crudezza, più tragica che fantasy, dell’opera di Martin così non resta che sperare che anche il videogioco, grazie alla potenza dell’interattività che contraddistingue il medium, riesca a precipitarci in questo mondo dove la lotta per il potere si consuma tra tradimenti, intrighi e battaglie epocali.
A Martin il videogioco sta piacendo, ed è una buona notizia.  “L’inverno sta arrivando”, anche se a maggio.