Si dice che a guardare non si fa niente di male. E, in parte, è anche vero, a patto che l'occhiata sia rapida e discreta e che l'oggetto dello sguardo non arrivi a sentirsi a disagio. Ma si sa che per una donna le cose non vanno in questo modo e spesso l'attenzione maschile si sofferma sulle "parti sensibili" un tempo sufficiente a fare un ritratto con la pittura ad olio del guardone. Se poi sei una bella ragazza, magari una modella, allora la situazione può diventare intollerabile.

È quello che ha pensato Reanin Johannink, professione indossatrice, la quale stufa degli sguardi di troppo ha deciso di andare in giro per strada con una videocamera nascosta... sul sedere. E per "punire" i guardoni ha pubblicato sul web un montaggio delle riprese effettuate dal suo Lato B.

Il risultato è divertente, anche perché a rimirare il didietro di Reanin si fermano in molti: giovani, vecchi, signori compassati... addirittura le donne si dimostrano interessate. La dimostrazione che a un didietro armonico nessuno sa resistere? Può darsi, ma la prossima volta che sbirciate, fate attenzione: magari il sedere vi sta a sua volta guardando.