di Camilla Sernagiotto

Lei ha avuto bisogno del bacio di un Principe per trasformarsi da “rospetta” a Principessa, ma chi vuole seguire le sue orme non deve per forza trovare un rampollo blasonato.

Stiamo parlando di lei, la ragazza più invidiata d’Inghilterra che con quegli occhioni da cerbiatta, quel visino da attrice e quel corpo da modella è riuscita a intrufolarsi a Buckingham Palace giusto in tempo per il tè delle cinque.

Ma Kate Middleton non è la suddita della Regina più invidiata solo perchè ora può permettersi di chiamare la Regina stessa “nonna”…
Molte sono gelosissime di tutto ciò che fa da contorno a quel piatto forte che è il suo status: l’eleganza, lo stile, lo charme e quelle sue mise che tanto si discostano dai tailleurini giallo canarino e verde pisello della “nonna” sono appunto i motivi che più fanno rosicare le donzelle.

A poco più di un anno dal suo fatidico yes, Lady K è diventata un’icona di stile che gioca non solo in casa, ma in tutto il globo: dall’Italia agli Stati Uniti, dalla Francia alla Spagna, non c’è addicted to glamour che non s’ispiri ai suoi outfit così ben calibrati.

E per aiutare queste incallite copione, è arrivata addirittura un’applicazione per melafonino!
Si chiama Kate's Style List ed è un vademecum da scaricare sull'iPhone per essere sempre aggiornate sui dettagli delle mise sfoggiate dalla mogliettina di Willy, il Principe d’Inghilterra…
Oltre all’elenco completo di marche, modelli e colori preferiti, l’App è utile anche per sapere dove comprare gli abiti e quanto costano.

L’idea è venuta a Helen Barclay, ex attrice ventottenne di casa a Birmingham che pur di sapere come si veste la sua paladina del fashion sarebbe capace di pedinarla per Londra.

«Sono davvero ossessionata dallo stile di Kate perchè riesce a mescolare abiti firmati e cose comprate in negozi low cost, ossia quelli in cui si veste la maggior parte della gente» ha ammesso l’autrice di Kate's Style List.

Un’ossessione che accomuna lei e migliaia di persone, a giudicare dall’enorme successo riscosso dalla sua App.

Chissà se anche la Middleton se l’è scaricata…