di Floriana Ferrando

Siete allegri? La parodia di Miley Cyrus ad opera di uno scatenato chitarrista teenager è quello che fa per voi. Se invece siete in vena di sdolcinatezze il video di una proposta di matrimonio in pieno stile geek cade a pennello, lo dice YouTube. Il più celebre portale di video-sharing ha dato il via al Moodwall, il “muro dei sentimenti”, per associare un video a ogni diverso stato d’animo.

“Vibe” - Lanciato in fase Beta nelle scorse settimane, il Moodwall ha stravolto la homepage di YouTube che ora si presenta come una griglia virtuale con 15 atmosfere diverse e le miniature di alcuni video: basta cliccare sulla categoria che più ci si addice per poter scegliere fra una selezione di video pensati ad hoc per il nostro umore del momento.
Sono circa 40 mila i video catalogati in 20 diverse categorie, chiamate vibes: c’è quella a tema divertimento, quella per chi è spesso di cattivo umore, quella per i romantici e anche quella “orecchiabile”, per chi ama cantare sotto la doccia e va a caccia di nuovi motivetti da imparare.
E ancora, ci sono i video pensati apposta per le menti creative e quelli dai contenuti al cardiopalma per gli amanti del brivido. Inoltre grazie alla sua sezione “talented”, YouTube rischia di trasformarsi in una miniera d’oro per i talent-scout.

Video ed emozioni – La nuova interfaccia di YouTube nasce allo scopo di semplificare la ricerca e la navigazione, offrendo risorse profilate sui gusti di ogni singolo utente: “I video non sono oggetti, sono le emozioni che evocano”, ha detto Sanketh Shetty, che ha lavorato al progetto.
Al team di YouTube sono bastati solo un paio di mesi di lavoro per mettere a punto il Moodwall, e per farlo si è affidato ai commenti postati, scovando quali sentimenti ha suscitato ogni singolo video negli spettatori e analizzando alcune parole chiave ricorrenti: “Vogliamo regalare ai nostri utenti questa esperienza di navigazione associativa”, dicono da YouTube. Dunque, ancora una volta è il pubblico l’elemento di forza del servizio di video-sharing.

Le reazioni – La versione Beta del Moodwall (che può essere testata a questo indirizzo) si è attivata in maniera casuale sugli account di alcuni utenti senza preavviso alcuno (la notizia è circolata solo dopo che un giornalista del Guardian si è imbattuto nel muro) e la sorpresa non è stata fra le più gradite. In pochi minuti decine e decine di persone hanno preso d’assalto diversi forum di discussione per capire come funziona la nuova interfaccia. La novità ha spiazzato molti, poco felici del fatto che siano state oscurate le sezioni relative ai video più visti, tanto che in parecchi si sono chiesti come fare a rimuovere il muro e tornare alla versione originaria di YouTube. La speranza è che si tratti solo di un’imperfezione ancora da sistemare.